Meno 12 al calciomercato, sale la febbre

322

Calciomercato già in fermento

Negli ultimi giorni abbiamo assistito alla crescita del numero di notizie che riguardano il calciomercato. È il segno significativo dell’avvicinamento alle trattative che contano. Le società non vogliono farsi trovare impreparate quando il 7 gennaio riprenderà il campionato dopo la sosta. E in quella data il mercato avrà aperto i battenti da soli 4 giorni. Troppo pochi per trasferire un giocatore e metterlo già in condizioni di giocare.

Ecco il motivo per cui il vivo delle trattative è già avviato. Procuratori e DS sono al lavoro già da tempo, ma questi giorni sono già fondamentali per stendere gli accordi e depositarli in lega quanto prima.

Assisteremo forse a casi in cui i giocatori, dopo il turno pre-festivo e la breve vacanza in famiglia, inizino già ad allenarsi con le future squadre: segno di un accordo irreversibile già raggiunto e solo da formalizzare. In questo frenetico tourbillon, vediamo quali voci sono più insistenti.

Inter

Dalla Spagna, e precisamente da Valencia arrivano rumors che coinvolgono l’Inter. Prandelli pare abbia messo nel mirino un poker di “esuberi” nerazzurri, che rispondono ai nomi di Jovetic, Kondogbia, Felipe Melo, Eder e Gabriel Barbosa. Tutti giocatori che si trovano ab torto collo ai margini della rosa meneghina. L’ex CT azzurro ha confermato, senza fare nomi, che ha chiesto in sede 4 giocatori.

Fiorentina

Tra le squadre che vivranno intensamente il mercato c’è anche la Fiorentina. I Viola potrebbero non cambiare molto nell’immediato, ma le voci attorno ai suoi giocatori sono molte. Da definire il futuro di giocatori del calibro di Bernardeschi, Gonzalo Rodriguez, Babacar e Zarate. Tutti giocatori attorno ai quali c’è ben più di rumors di mercato.

Juventus

La Juventus sembra ormai decisa su Caldara. Nonostante le smentite da parte orobica il giocatore pare destinato in bianconero. Si è già fatta la cifra: 20 milioni. Resterebbe da definire “solo” se il difensore sarà trasferito a gennaio o a giugno.

Napoli

Per il Napoli invece sembra risolto il dilemma della punta da affiancare a Milik e Mertens quando il primo rientrerà. L’accordo col Genoa per il trasferimento di Pavoletti alla corte di Sarri sembra cosa fatta. Il prezzo sarebbe di 18 milioni.

Sampdoria

Sull’altro versante genovese il focus è sulla difesa. La Sampdoria deve resistere all’attacco del Torino di Mihajlovic per Silvestre. Ha messo intanto nel mirino una coppia di croati: l’esterno destro Restovski e il centrale Simic. Restano in piedi le richieste del Benfica per Pereira, che però ha trovato recentemente spazio nell’undici di Giampaolo.

Chi dovrebbe invece salutare la truppa blucerchiata dovrebbero essere Dodò, Cigarini e Budimir. Il primo pare bocciato definitivamente dal tecnico doriano, mentre il secondo scalpita per il “sorpasso” di Torreira, ormai inammovibile nella squadra titolare dei liguri. Per Budimir si prospetta un periodo di “gavetta” in squadre nelle quali possa trovare spazi, vista la concorrenza nel reparto sampdoriano, costituita da Muriel, Quagliarella e Schick.

E questa è solo una parte del ricco menù che ci attende nei prossimi giorni. Buon mercato a tutti!