Carpi: Bianco crede nella salvezza

logo Carpi calcioRaffaele Bianco è intervenuto ieri sera a Sport Qui-Speciale Serie A, trasmissione di Tv Qui dedicata ai colori biancorossi. Questi i passaggi salienti del centrocampista campano:

“Castori? L’abbiamo ritrovato carico, anche un po’ riposato dopo questo mese (ride, ndr). Starà a noi seguirlo per fare l’impresa che tutti si augurano”.

“L’impatto con la Serie A? E’ stato come ce l’aspettavamo. Non siamo stati aiutati dal calendario, cosa che inizialmente ha influito, fermo restando che le prestazioni ci sono sempre state contro squadre che si giocano lo Scudetto. Partita dopo partita, è cresciuta la sensazione che possiamo giocarcela e possiamo stare in Serie A”.

“Qualcosa di sicuro abbiamo sbagliato anche noi, però, se si va ad analizzare partita per partita, qualche punto manca all’appello. Questo non deve essere motivo di troppo rammarico, ma ci deve dare la convinzione che, mettendoci qualcosina in più tutti quanti, ambiente compreso, si può fare qualcosa di importante”.

“L’ambiente Carpi? L’entusiasmo in estate era tangibile ovunque. La Serie A è una cosa nuova per la città come per noi, l’euforia in alcuni momenti ha contagiato un po’ tutti. In questo momento è fondamentale compattarsi intorno alla squadra, perché gli obiettivi si raggiungono tutti insieme. E noi abbiamo veramente bisogno di tutti, città compresa”.

“L’occasione all’ultimo secondo col Frosinone? Ho fatto fatica a dormire la notte. Sicuramente potevo fare di più, ma ero un po’ messo male col corpo e non sono riuscito ad impattare bene la palla. Peccato perché, al di là del fatto che sarebbe stato un mio gol, ci avrebbe regalato un punto e tolti due al Frosinone”.

“Il cuore fa sempre la differenza, là dove non arriva la tecnica, arrivano il cuore, la grinta, la determinazione e la voglia. Sono tutte caratteristiche che abbiamo dimostrato di possedere nel nostro dna. Dobbiamo continuare a mettercele perché il gap tecnico con le altre squadre possiamo colmarlo solo in questo modo”.

“Il Sassuolo? Tra le squadre di media classifica, è quella con l’organico migliore. Un gruppo consolidato negli anni, con delle ottime individualità. C’è una proprietà forte alle spalle. Quest’anno giocano anche meglio e sono candidati ad un posto in Europa League. Questo ci fa capire cosa ci aspetterà domenica. Da parte nostra dobbiamo cercare a tutti i costi quell’impresa che ci consenta di svoltare. Se poi riusciamo a vincere il derby, meglio ancora”.