Catania-Caraglio: adesso il Central ha paura

Si è complicata ma potrebbe non esser tramontata totalmente la strada che porterebbe Milton Caraglio in rossazzurro. Il giocatore non ha superato le visite mediche sostenute a Catania, come d’altronde anche quelle alle quali s’era sottoposto a Londra, col West Ham. Notizia risaputa dal Catania che ha comunque voluto continuare la trattativa col giocatore e col club fino alla definizione dei particolari.

Il nodo è proprio questo, il Rosario Central chiedeva per il giocatore 2 mln di euro; ovvero gli 1.6 già offerti dal Catania per il 70% del cartellino più i 400ml stimati per il residuo 30% che il club argentino ha scoperto esser in proprio possesso solo al momento della “mancata” firma.

L’ostacolo delle visite mediche non superate per un guaio al ginocchio fa in un certo senso il gioco del Catania che, se considerava il suo organico già al completo anche senza Caraglio, per ammissione dell’a.d. Lo Monaco, potrebbe a questo punto forzare il gioco col Central accettando un giocatore infortunato, probabilmente da operare, ad un prezzo largamente inferiore a quello sperato e richiesto dalla dirigenza argentina, sulla quale questa notizia cade come una tegola in piena fronte.

Oberato dai debiti, il club rosarino, deve necessariamente cedere l’attaccante in questa sessione di mercato e cogliere l’opportunità di rimpinguare le piangenti casse societarie. Evenienza adesso ben lungi dal concretizzarsi; il giocatore andrà in scadenza di contratto a Gennaio, e se dovesse realmente necessitare di un’operazione al ginocchio, di società disposte a pagarlo anche solo “spiccioli”, adesso, non se ne troveranno di certo; pronte tutte a contenderselo a Gennaio, quando sarà svincolato.

Approfittando di ciò, come già fatto per Augustyn, Barrientos, Terlizzi e Spolli, il Catania potrebbe strappare adesso il giocatore al Central in modo da evitare al club argentino un ulteriore danno economico ed, allo stesso tempo, evitare il gioco al rialzo sull’ingaggio dell’attaccante che inevitabilmente si scatenerà a Gennaio.

Molto, se non tutto, dipenderà adesso dalla volontà della dirigenza del Rosario Central che sta vagliando attentamente la stretegia da adottare per uscire da questa difficile situazione. Senza alcun ridimensionamento delle pretese econonomiche il Catania giudicherà impraticabile la trattativa.

Intanto ha definitivamente bloccato il passaggio di Antenucci a qualsivoglia pretendente. Il giocatore resterà in rossazzurro. Dovrebbe concretizzarsi solo al termine del mercato estivo, se non addirittura a Gennaio, l’addio di Adrian Ricchiuti. Il portiere Kosicky è invece destinato al Modena.

[Marco Di Mauro – Fonte: www.mondocatania.com]