Catania, Maran: “Abbiamo voglia di continuare bene il campionato e di avere una nostra identità”

MASCALUCIA (CT) – La sala stampa è un luogo di confronto, ma se l’avversario è la Fiorentina di Montella diventa anche luogo di confronti tra presente e passato. Maran ne ha già avuto un assaggio nella conferenza di metà settimana scorsa, adesso che l’appuntamento è più vicino la curiosità si fa ancor più viva. Le domande poste al tecnico dai cronisti e dai tifosi partecipanti alla rubrica Fai la tua domanda a.. riguardano questo argomento, ed anche altri.

Mister secondo lei chi sarà la rivelazione di questo Catania . E se a visionato qualche giovane del settore giovanile secondo lei chi si metterà in mostra?
(domanda suggerita da Lele)
“Spero sarà un giovane della massima serie e mi auguro che sia davvero un giovane”.

Il processo di adattamento di Rolin passerà da qualche gara con la Primavera?
(domanda suggerita da Michelangelo Puglisi e Cristian Di Bella)
“Rolin? Adesso vedremo, ci sono tanti giocatori e avranno il loro ruolo in questo campionato”.

Sosta positiva? Abbiamo lavorato bene abbiamo caricato i muscoli e abbiamo lavorato tutti compreso Morimoto. Questa settimana hanno preparato bene la gara e torniamo a giocare.

Montella? Ho visto la stessa voglia di sempre nel mio gruppo per arrivare a questa gara sono sereni. Sarà una gara come le altre andiamo a fare punti e fare una bella figura non sarà semplice ma dobbiamo pensare solo a questo.

Potenza non è ancora convocato. Biagianti e Izco? In questo moemnto la squadra sta bene tutta, chiunque scelga non si sbaglia. Sono tutti protagonisti a me spettano le scelte ma tutti sono pronti per dare il loro contributo. Hanno caratteristiche diverse ma sono molto utili al Catania. Castro? Le cose vengono prese in considerazioni ma poi si vedrà ripeto potrebbe essere una soluzione.

Montella è più avvantaggiato o lo è il gruppo a conoscere Montella? Non ci sono vantaggi. Il Catania ha voglia di continuare bene il campionato. I ragazzi sono carichi e stanno lavorando nel modo giusto. Non ho ricevuto nessun consiglio dalla squadra.

Sarà un Catania guardingo? Deve avere la sua identità e fare il suo gioco.

Difesa loro a 3? Loro difendono a 5 e sono più coperti. La Fiorentina in possesso palla, per caratteristiche, non dà punti di riferimento. Se perde palla copre bene.

Contratti Marchese e Lodi? Problemi diversi l’importante è che entrino in campo con la mentalità giusta.

Jovetic? È un buon giocatore, dobbiamo limitarne il raggio d’azione. La Fiorentina sta trovando identità e amalgama.

Llama? Ha sempre lavorato bene ha avuto un infortunio però ha preferito altre strade, va rispettato.

Per migliorare dovremo mostrare mentalità ed essere bravi ad avere continuità. Ci vuole grande sacrificio e su questo che dobbiamo continuare.

Che partita sarà ? Una partita dove dobbiamo correre. Non dare riferimenti e coprire gli spazi. Esser squadra e saper capitalizzare le occasioni.

Quanto mi soddisfa la formazione? La formazione non sono gli 11 che vanno in campo durante il campionato, cambierà. Il titolare di quella domenica è provvisorio, solo per quella domenica. Ho una rosa molto valida, sono sicuro che questo darà dei risultati.

Montella dice che siamo una sorpresa? Mi fa piacere è una cosa bella per il Catania”.

[Giuseppe Puglisi – Fonte: www.mondocatania.com]