Catania: (Quasi) Fatta per Kone, prossimo incontro a Milano

CATANIA – Mancano ormai solo pochi dettagli al trasferimento del centrocampista greco, Panagiotis Kone, dal Brescia al Catania. Determinante, al positivo instradarsi della trattativa, è stato l’incontro tenutosi domenica mattina, presso il centro sportivo di Torre del Grifo, tra l’addì Lo Monaco ed il d.s. biancazzurro Andrea Iaconi. Parametri ormai definiti, tanto che il prossimo incontro, in calendario nei prossimi giorno, avverrà a Milano proprio per ratificare l’accordo e depositare il contratto del giocatore in Lega.

Kone potrebbe arrivare con la formula della comproprietà, il Catania in questo caso verserebbe subito 1,7 mln nelle casse delle rondinelle, oppure già a titolo definitivo ma in questo caso si tratterebbe di una strada molto più lunga ed irta di imprevisti, legata al futuro di Mirko Antenucci. Per l’attaccante, classe 1984, è stata rinnovata la comproprietà tra Catania e Torino ma, con l’arrivo probabile di Barreto in granata e la conferma di Bianchi, dai granata potrebbe arrivare il benestare a che il Catania ceda l’altra metà del cartellino al Brescia, dove l’attaccante arriverebbe in prestito.

L’intenzione del Catania, come per l’affare Lanzafame dal Palermo, è comunque quella di arrivare al centrocampista in un modo o nell’altro, probabilmente nel più veloce possibile. La cessione di Antenucci potrebbe comunque tornar utile per opzionare alcuni dei giovani talenti frutto del vivaio delle rondinelle. All’ordine del giorno, nell’incontro avuto tra le parti a Torre del Grifo, si è parlato anche di Tassi, Leali, Nana e Bara, quattro 17enni di grande prospettiva che interessano anche a Palermo, Juventus e Milan.

Kone, classe 1987, è un centrocampista offensivo di origine albanese ma naturalizzato greco (fa anche parte della nazionale ellenica). Ultimata la trafila delle giovanili tra Olympiacos e Lens, esordisce nel 2005 con l’AEK Atene (23 presenze 2 reti fino al 2008), per passare poi all’Iraklis Salonicco dove, in due stagioni, mette a segno 8 reti (49 presenze). Passa quindi al Brescia, dove nell’ultima stagione segna appena una rete in 28 presenze. Quattro sono invece le presenze con la nazionale greca maggiore, che raggiunge proprio lo scorso anno dopo la trafila nelle giovanili (12 presenze tra U19 ed U21).

[Redazione Mondo Catania – Fonte: www.mondocatania.com]