Catania-Sampdoria 3-1: numeri, dejà vù e curiosità

Dicembre stregato
La Sampdoria infila il suo quarto risultato negativo su quattro contro il Catania nel mese di Dicembre.  Il 23 Dicembre 2006, 18° turno di serie A, Catania-Sampdoria 4-2 (tripletta di Spinesi, rete di Caserta). Il 27 Dicembre 1964, 14° turno di serie A, Sampdoria-Catania 0-1 (unico successo al Ferraris). Il 18 Dicembre 1960, 11° turno di serie A, Catania-Sampdoria 3-0 (14′ Calvanese, 43′ Biagini, 47′ Morelli).

Natale amaro
Ciro Ferrara non ha molta fortuna contro il Catania. Perde la sua seconda sfida sulle due sostenute da allenatore. In passato sedeva sulla panchina della Juventus in occasione dell’1-2 storico imposto dal Catania all’Olimpico di Torino. Anche allora era Dicembre…

Calendario
Domenica 16 Dicembre, segna il numero 16 del Catania. Mercoledì 12 Dicembre, il numero 12 del Catania aveva messo a segno il rigore decisivo per la qualificazione ai quarti di Coppa Italia. A Siena, Domenica 9 Dicembre, doppietta del numero 9 del Catania. In previsione di Pescara meglio assegnare la 21…

Segna ancora il numero 16
Nell’ultimo precedente al Massimino a rete era andato il numero 16 Llama, determinando l’1-0 finale. Sempre il numero 16, Paglialunga, ha segnato contro i blucerchiati domenica scorsa.

Segna sempre il numero 16
Le ultime tre reti rossazzurre messe a segno tra Massimino e Marassi alla Sampdoria sono sempre state segnate dal numero 16: Due volte Llama, una Paglialunga.

Mai in rimonta
Negli ultimi precedenti vittoriosi al Massimino, contro la Sampdoria,  il Catania non era mai stato costretto alla rimonta.

Goal di Castro
E’ la terza rete stagionale di Lucas Castro, la prima al Massimino, la seconda consecutiva.

Goal di Bergessio
E’ l’ottava rete stagionale di Gonzalo Bergessio in rossazzurro, la terza consecutiva in campionato, in cui è andato a segno nelle ultime due gare, la sesta nelle ultime quattro gare tra Coppa Italia e Campionato in cui è sempre andato a segno contando anche il goal ai rigori contro il Parma (Coppa Italia).

Goal di Paglialunga
E’ la prima rete in serie A per Mario Angel Paglialunga. Il centrocampista aveva già segnato con la maglia rossazzurra della Primavera l’1-0 all’Ascoli il 3 Marzo del 2012.

Come nel 2007
La Sampdoria lamenta un’aggressione nel tunnel che porta allo spogliatoio. Anche in quell’occasione si chiese il conforto degli addetti della procura federale che tuttavia smentirono le voci mulinate dal club blucerchiato allora capitanato da Marotta (attuale dg della Juventus).

Dejà vù
Effetto dejà vù per Mister Maran. Gioca contro la stessa squadra che ha eliminato il suo Varese nella finale play-off, arbitrato dallo stesso direttore di gara, e passando come allora in svantaggio nel primo tempo. Ma poi è tutta un’altra storia..

Ritorno di Barrientos
Barrientos è tornato titolare in campionato, al Massimino, dopo una serie di episodi sfavorevoli: goal mancato a Palermo, espulsione contro il Milan, rigore sbagliato a Parma.

Goal di un subentrato
E’ la seconda volta che il Catania colpisce grazie ad un giocatore subentrato. Era accaduto in precedenza con Lucas Castro, ad Udine, subentrato al 46° aveva segnato al 62° la rete del pareggio temporaneo (1-1) nel 2-2 contro i friulani.

Rigori contro
Si tratta del secondo rigore fischiato contro il Catania, che di rigori a favore ne ha calciato uno solo.

Rigore porta male
Si tratta invece del terzo rigore calciato e trasformato dalla Sampdoria. I blucerchiati quando sono andati sul dischetto non hanno segnato più goal nella medesima partita e non hanno mai vinto.

La prima di Icardi
E’ il primo rigore doriano trovato da Icardi. I precedenti due erano stati assegnati per contatto su Eder.

Centro
I due rigori concessi contro il Catania sono giunti per falli commessi dai due centrali titolari, Spolli e Legrottaglie.

Buone solo le prime
La Sampdoria non vince in trasferta dalla sfida contro il Pescara, terza giornata di campionato. E’ questa la quinta sconfitta esterna stagionale per i doriani, la nona in campionato. Le reti subite fuori casa salgono a 17, 12 quelle fatte.

La mano di Ferrara
Non è la prima volta in questo campionato che l’allenatore della Sampdoria nega la stretta di mano ad un collega. Era già accaduto nella sfida contro la Roma in cui Ferrera si era rifiutato, dichiarandolo già alla vigilia, di stringere la mano a Zeman reo, per le accuse mosse alla Juventus, di aver leso anche la sua onorabilità.

Analisi delle ultime partite
Tre 3-1, due di fila in campionato
Il Catania ha risposto ai due 3-1 patiti in trasferta a Palermo ed in casa contro il Milan con altrettanti 3-1 imposti in casa del Siena ed al Massimino contro la Sampdoria.

Il Catania fa 10
Salgono a 10 i giocatori mandati in rete dal Catania nel corso del campionato. L’ultimo arrivato è Mario Angel Paglialunga.

Paglialunga
Paglialunga non segnava in campionati professionistici dal 7 ottobre 2010, un Cacharita – Rosario Central terminato 0-2.

Confermato
Dal ritorno degli etnei in serie A, nelle sfide interne il Catania ha sempre messo a segno almeno una rete contro la Sampdoria: 13 reti in 6 precedenti. Tre volte la Sampdoria è andata a segno, per un totale di cinque reti.

Confermato#2
Nelle ultime cinque partite il Catania ha subito ben 9 reti. Un piccolo smacco per la difesa dopo 180′ di imbattibilità, record della stagione. Tre volte su otto partite il Catania ha chiuso a porta inviolata i confronti interni.

Confermato#3
Il Catania è la squadra più prolifica tra il 60° ed il 75°, ben 9 reti fatte.

Confermato #3/bis
La Sampdoria è la squadra di serie A ad aver subito il maggior numero di reti, ben 9, dal 60′ al 75′.

Confermato#4
Il Catania ha segnato il 76% delle reti nel secondo tempo, dato aggiornato sul 73% registrato prima della sfida contro la Sampdoria.

Aggiornamento
Al Massimino 21 precedenti tra le due squadre. 10 vittorie del Catania, 5 pareggi, 6 successi ospiti. Le reti segnate, 29 dal Catania, 22 dalla Sampdoria. Dal ritorno in serie A degli etnei, 6 vittorie rossazzurre, un successo doriano.

Confermato#5
In trasferta la Sampdoria è sempre andata in goal con l’eccezione del 2-0 patito a Palermo. Sono in totale 15 le reti realizzate.

Confermato#6
In trasferta la Sampdoria subisce goal da otto gare consecutive. Ha chiuso a porta inviolata solo all’esordio contro il Milan, 0-1. Sono 14 le reti subite nelle successive partite.

Orfana di Maxi
La Sampdoria si conferma priva di un bomber di peso. Con la rete del Massimo, Maresca agguanta Maxi Lopez a quota tre reti. L’argentino le aveva messe a segno nelle prime tre partite. Al centrocampista ne sono servite 17.

Giacomelli
Le gare del Catania dirette dall’arbitro triestino terminano sempre con quattro reti. Catania-Genoa 4-0, Bologna-Catania 4-0, Catania-Sampdoria 3-1.

Stakanovisti
Legrottaglie ed Alvarez sono gli unici giocatori dell’organico ad aver sostenuto per intero i 510′ (senza recupero) di gioco in poco più di quindi giorni ai quali è stata chiamata la squadra: Milan, Cittadella + supplementari, Siena, Parma + supplementari, Sampdoria.

[Redazione Mondo Catania – Fonte: www.mondocatania.com]