Cesena, Ficcadenti: “Non è l’ultima spiaggia”

Il suo Cesena è al penultimo posto della classifica di Serie A e non vince dal 10 novembre in casa contro la Lazio. Queste sono le premesse di Cesena-Cagliari che si disputerà domani alle ore 18. La squadra bianconera, viste le recenti vittorie di Brescia e Lecce, è costretta a vincere per non lasciar scappare il treno per la salvezza.

Il primo anticipo della 17a giornata sa dunque di ultima spiaggia per il tecnico Ficcadenti, che smentisce questa possibilità: “No, non penso che sia così è una gara importante questo sì. Abbiamo bisogna di un risultato pieno proprio per buttarci alle spalle un po’ di problemi”. Per la sua situazione personale, chiama in causa il presidente Campedelli che anche pubblicamente e di recente gli ha rinnovato la fiducia: “E’ molto corretto, pure in settimana ha fatto dichiarazioni che ho apprezzato. Io devo rendere conto a lui, è lui che decide”.

Chiaro che se la squadra non dovesse dare segni di vita come è stato con il Bologna anche Campedelli sarebbe ‘obbligato’ a tornare sui suoi passi. Così, perso Mario Beretta (che era il grande favorito), passato al Brescia, tornerebbero d’attualità i nomi, come possibili sostituti, di Colomba, Cosmi, Cavasin. Insomma la società spera con tutte le forze di andare avanti con Ficcadenti ma è chiaro che un ulteriore ko la metterebbe in difficoltà enorme, tale da portarla al cambio.

[Francesco Specchio – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]