Champion’s League, Shakhtar Donetsk-Juventus 0-1: bianconeri primi nel girone

DONETSK – Missione completa per i bianconeri che centrano il miglior risultato per passare il turno conquistando il primo posto nel girone E. Una gara alla vigilia non facile e nonostante uno Shakthar non brillante come in altre occasioni, i bianconeri hanno dovuto giocare con grande attenzione per evitare possibili trappole. Pesanti assenze da una parte e dall’altra con i padroni di casa che devono rinunciare a Luiz Adriano (al suo posto Eduardo) mentre la Juventus deve fare a meno di Marchisio (al suo posto Pogba) e con Chiellini e Bonucci non al meglio della condizione. 3-5-2 di Lucescu contrapposto al 4-2-3-1 di Alessio. L’episodio dell’autogol che sblocca l’incontro dà la giusta carica ai bianconeri che riescono a controllare il match senza rischiare più del dovuto e fallendo alcune occasioni per il raddoppio.

Nel primo tempo con i padroni di casa abili nelle manovre e con un Willian in gran spolvero. Ma la squadra di Alessio non si scompone anzi guadagna metri in campo, non disdegnando azioni di rimessa. Da sottolineare la conclusione di Giovinco che va a fin di palo su servizio di Vucinic. Se la prima frazione di gioco è piuttosto avara di emozioni, la ripresa si apre con i padroni di casa che si fanno pericolosi con una punizione di Yaroslav Rakitskiy dove sulla respinta di Buffon, Alex Teixeira che sfiora il palo di esterno destro al volo. La risposta della squadra bianconera è nei piedi di Pirlo che dopo una bella finta conclude di sinistro con il pallone che sfiora il palo.

La gara si decide all’11’ quando su cross forte e basso dalla destra, Kucher, nel tentativo di anticipare Giovinco sotto porta, finisce per deviare il pallone nella propria rete. Brividi quando Asamoah svirgola in area un pallone crossato da sinistra di Willian nel tentativo di anticipare Ilsinho. In questo caso però la sfera sbatte sul palo. La Juve è pericolosa quando riparte e può colpire nell’azione di Vidal che serve Vucinic ma il montenegrino si allarga troppo e sul suo assist per Giovinco la difesa fa buona chiusura.

TABELLINO:

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Kucher, Rakytskyy, Rat; Fernandinho, Stepanenko; Alex Teixeira (19′ st Ilsinho), Mkhiataryan, Willian; Eduardo (1′ st Devic). A disp.: Kanibolotsky, Kryvtsov, Kobin, Gai, Douglas Costa. All.: Lucescu

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Giovinco (47′ st Giaccherini), Vucinic (43′ st Matri). A disp.: Storari, Caceres, Padoin, Marrone, Quagliarella. All. Alessio

Arbitro: Eriksson (Svezia)

Rete: 11′ st autogol Kucher (S)

Ammoniti: Vidal, Chiellini (J), Stepanenko, Eduardo, Kucher, Mkhitaryan (S).