Champions, Milan: Malaga fortino ma servono i tre punti

La Rosaleda, lo stadio del Malaga, è un vero e proprio fortino. Allegri è avvisato. I rossoneri devono vincere, il resto non conta: solo i tre punti infatti farebbero tornare un minimo di buonumore all’ambiente, senza considerare che metterebbero a tacere, almeno fino a sabato sera, le critiche degli ultimi giorni. A remare contro Ambrosini e compagni però, ci si mette anche la cabala: gli andalusi, alla loro seconda partecipazione in una competizione europea risultano imbattuti tra le mura amiche. Nel 2002/03 il Malaga infatti ha giocato otto partite dal terzo turno preliminare della Coppa Intertoto ai quarti di finale di Coppa UEFA, ottenendo cinque vittorie e tre pareggi. Considerando anche i successi di quest’anno contro il Panathinaikos, nello spareggio, e lo Zenit, alla prima giornata, i Boquerones hanno incassato soltanto tre gol in dieci partite casalinghe. Non solo: per la prima volta a tu per tu con un club italiano, davanti ai propri tifosi il Malaga non ha ancora incassato reti nelle quattro partite europee disputate in questa stagione, compresi i turni preliminari.

[Redazione Il Vero Milanista – Fonte: www.ilveromilanista.it]