Champions, Zidane: “Vietato rilassarsi”

365

real madrid logo

Il tecnico: “Diamo seguito alla bella vittoria col Barcellona, ma il Wolfsburg è insidioso”. Non piace agli spagnoli la designazione dell’arbitro Rocchi

WOLFSBURG – La vittoria nel Clasico ha caricato il Real Madrid. Zinedine Zidane non nasconde la soddisfazione per un successo che può spingere i suoi a far bene anche in Champions. Anche se non si fida del Wolfsburg , considerata squadra “forte, tecnica e veloce”. “Tutte le squadre in gioco sono favorite per vincere la Champions. Ogni partita è una finale. Non possiamo rilassarci, o potremmo pagarla caro”. 

Fare tesoro della notte di Barcellona, senza però allentare la tensione, magari pensando che il passaggio in semifinale sia cosa scontata: “Stiamo bene, veniamo da una bella vittoria, ma stavamo bene anche prima di sabato. Sarà una partita difficile, ma ci siamo preparati bene”. Per Zidane non c’è una favorita assoluta per la conquista della Champions: “Tutte le squadre in gioco sono favorite. Ogni partita è una finale, nel calcio se ti rilassi la paghi caro”.

In Spagna è montata la polemica sulla designazione di Rocchi come arbitro della partita: nella Champions 2012-2013 l’arbitro italiano diresse il Real nella sfida del girone contro il City a Manchester. Una sfida “decisa” dal direttore di gara, che fischiò un dubbio rigore per gli inglesi, cacciando Arbeloa. Casillas lo definì “inspiegabile”, Mourinho non commentò “altrimenti mi squalificano”. Da quella partita, Rocchi non ha più incrociato il Real Madrid: la designazione di Collina ha scatenato la stampa spagnola, arrabbiata per questa scelta. Ma Zidane, in conferenza stampa, non ha accennato alla questione.

Il francese ha parlato di campo: “Mi piacerebbe schierare sempre tutti, compresi Isco e James in contemporanea. Siamo 22 e devo fare delle scelte. Pensate: voi giornalisti spesso criticate Benzema-Cristiano Ronaldo-Bale per il loro scarso contributo in difesa, ma non è così. Il loro compito è attaccare e la squadra lo sa, ma sanno lavorare con i compagni e dovremo farlo bene”.

Zidane non guarda lontano: “Non sto pensando se sarò qui o meno nella prossima stagione. Anche se il Wolfsburg non sta facendo bene in campionato, stiamo pensando solo a questa partita: hanno tanti giocatori pericolosi, che possono fare la differenza, sono forti e rapidi”. 

Articoli correlati