Consigli fantacalcio, 36° giornata Serie B 2023/24: ecco chi schierare

42

serie b 3

Zoet baluardo tra i pali, Strefezza punto fermo a centrocampo e fiducia a Gabrielloni in attacco: i top 11 consigliati

Mercoledì 1 maggio, con Cremonese-Pisa in programma alle ore 12.30, prenderà il via la 36esima giornata di Serie B. Tre i turni mancanti al termine della regular season e dieci i match in palinsesto. Per il nuovo appuntamento con la Top 11 per tutti gli amanti del Fantacalcio di Serie B di Fantacalciob segnaliamo i calciatori da schierare in questo turno. 3-4-3 il modulo prescelto.

Indice

Il portiere

Tra i pali questa volta ci affidiamo a Jeronen Zoet, estremo difensore dello Spezia, tra i migliori del proprio reparto per numeri e bonus messi a referto nell’ultimo periodo. I due i clean sheet consecutivi collezionati nelle ultime due dall’estremo difensore olandese sono una garanzia in tal senso. E se a ciò si aggiunge la condizione del Palermo, avversario di turno e reduce da un magro bottino di due reti nelle scorse tre uscite, ecco che possono avverarsi tutte le condizioni per chiudere un’altra gara con la porta inviolata.

I nomi per il reparto arretrato

Per quanto riguarda la difesa, come primo nome troviamo quello di Filippo Scaglia del Südtirol. Uno dei centrali più affidabili della categoria per rapporto qualità prezzo (di appena 6 crediti il fanta-valore ideale del suo cartellino). Non segna tanto, ma dovrebbe quasi sicuramente portare a casa la sufficienza nel match contro una Ternana dalle polveri bagnate e alla ricerca di un gol da ben due partite. A completare il reparto difensivo, abbiamo invece Daniele Ghilardi della Sampdoria e Matteo Cotali del Modena, in campo, rispettivamente, contro Lecco e Reggiana. Splendido momento di forma per il giovane baluardo classe 2003 dei blucerchiati, autore di due ottime prove difensive contro Spezia e Como. Chissà che per i suoi fantallenatori non possa scappare un +3, il terzo stagionale, nella gara contro un Lecco ormai retrocesso e senza più stimoli in vista del finale di campionato. Impegno leggermente più proibitivo, invece, per il terzino sinistro dei Canarini. Il derby emiliano è sempre stimolante, ci sono quindi tutte le possibilità per ritrovare un assistenza decisiva, la seconda in assoluto, che manca da tanto.

I centrocampisti da schierare

Venendo centrocampo, suggeriamo innanzitutto Mattia Valoti del Pisa. L’avversario odierno, la Cremonese, è di quelli tosti, ma il trequartista nerazzurro è desideroso di riscattare il giallo ricevuto venerdì scorso contro il Catanzaro con quella che potrebbe essere l’undicesima marcatura stagionale. La confidenza che ha con il gol è di fatto impressionante, così come lo è la capacità di andare in bonus di Gabriel Strefezza del Como, uno dei top di reparto. Per i lariani, impegnati nel testa a testa con il Venezia per l’accesso diretto in Serie A, la prova Cittadella non è assolutamente da fallire e serviranno anche le giocate del brasiliano giunto a gennaio in prestito dal Lecce per avvicinare un traguardo storico.

Gli ultimi due nomi per questo reparto sono quelli di Fabrizo Paghera del Brescia e di Gianluca Busio del Venezia. La FeralpiSalò in difficoltà e a un passo dal baratro Serie C rappresenta un avversario troppo invitante per lasciare in panchina il mediano delle Rondinelle, il quale potrebbe sfruttare la specialità della casa, il tiro dalla distanza, per portare a due lo score personale di reti in stagione. Solita certezza, dall’altro lato, il “tuttocampista” dei lagunari, reduce da un +1 decisivo nel match di prestigio dello scorso turno con la Cremonese. Quando c’è da incrociare una big il giovane americano si esalta e il Catanzaro, quinto in classifica e con serie ambizioni di promozione, potrebbe rappresentare un’ulteriore chance per arricchire un patrimonio stagionale fin qui composto da sette reti e quattro assist.

I suggerimenti per il reparto offensivo

Passando all’attacco, consigliamo per cominciare Ilija Nestorovski dell’Ascoli, centravanti esperto per la categoria, nonostante in questa stagione non sia riuscito a trovare con costanza la via del gol: l’ultima segnatura risale addirittura allo scorso ottobre. Il macedone ha tuttavia dimostrato di saper accendersi quando c’è stato bisogno del suo aiuto. Attenzione a non sottovalutare un suo impiego nello “spareggio salvezza” con il Cosenza. Subito dopo segnaliamo Alessandro Gabrielloni del Como. Momento di pausa offensiva per la punta dei lariani: due i turni a secco dopo che era stato in grado di mettere a segno ben quattro reti di fila in altrettanti match. Come per Strefezza, anche per lui l’occasione per tornare a sbloccarsi potrebbe giungere contro un Cittadella apparso piuttosto stanco in questo ultimo scorcio di annata. Per concludere la rubrica, può tirare un sospiro di sollievo (e con lui tutti i tifosi crociati) Adrian Benedyczak, uscito in barella al ventiseiesimo della sfida dello scorso turno tra Parma e Lecco. L’attaccante polacco dei ducali ritroverà al San Nicola di Bari il suo posto al centro dell’attacco: l’obiettivo quello di blindare la promozione in massima serie, di ritrovare contro una difesa ballerina come quella dei Galletti un +3 assente dallo scorso marzo e di aumentare a dodici le marcature in totale.

Top 11 della 36° giornata Serie B 2023/24

  1. Zoet (Spezia, 12)
  2. Scaglia (Südtirol, 6)
  3. Cotali (Modena, 3)
  4. Ghilardi (Sampdoria, 11)
  5. Valoti (Pisa, 25)
  6. Strefezza (Como, 26)
  7. Paghera (Brescia, 6)
  8. Busio (Venezia, 22)
  9. Nestorovski (Ascoli, 3)
  10. Gabrielloni (Como, 29)
  11. Benedyczak (Parma, 43)