Conte: “Abbiamo un’idea di squadra, non esistono seconde linee”

Antonio Conte, tecnico della Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky al termine della gara vinta per 4-0 sull’Udinese: “Come mettere in panchina Pogba? Fossero tutti così i problemi… Oggi abbiamo giocato senza molti giocatori ma abbiamo dimostrato di avere la stessa organizzazione di gioco sia con le riserve che con i titolari. Sono molto contento perché i ragazzi lavorano con grande intensità, hanno dimostrato di avere un’idea di squadra che non dipende dal singolo. Le squalifiche di Cannavaro e Grava? Giusto annullare le squalifiche così come forse sarebbe stato giusto non squalificarmi.

Pogba come Rijkaard? Ci sta come paragone, è un giocatore che ha bisogno di essere stimolato perché spesso si adagia sui propri mezzi e questo non deve accadere. Se torniamo sul discorso del gol preso con il Parma, c’è sempre il concorso di tante colpe e di tanti errori. Sono delle valutazioni molto superficiali, non si può incolpare un singolo. Per me non esistono seconde linee, sono tutti calciatori che vengono trattati e allenati sempre da titolari. Poi è ovvio che io debba fare delle scelte e mettere in campo la squadra migliore, ma nella mia rosa di 24 giocatori per me sono tutti validi. Oggi e in Coppa Italia ho avuto buonissime indicazioni. Quando cambi tanto e ti rendi conto che l’intensità e la mentalità sono sempre le stesse, allora puoi essere soddisfatto”.

[Alessandra Stefanelli – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]