Coppa Italia Serie D, Puteolana – Trastevere 1-0: cronaca e risultato finale

38
franco cioci
Franco Cioci – foto Ferri

Una rete di Haberkon a un minuto dalla fine condanna all’eliminazione dalla Coppa Italia di Serie D il Trastevere nella gara valida per i 16esimi di finale

POZZUOLI – Il Trastevere non riesce a sfatare il tabù dei sedicesimi di finale di Coppa Italia e si arrende alla Puteolana. Una rete di Haberkon ad un minuto dal novantesimo regala il successo e gli ottavi alla formazione di Campilongo. Cioci vara una formazione sperimentale con due debuttanti, Papaj a centrocampo e Ciotoli in attacco. Debutto stagionale anche per Valentini, frenato in questo avvio di stagione da un infortunio occorso durante la preparazione estiva. Amaranto subito pericolosi con Santilli, il cui tiro al 5′ viene parato da Lamberti e poi con Papaj, che al 13′ chiama l’estremo difensore di casa ad un difficile intervento. La Puteolana risponde con Romeo, che al 18′ sfiora il palo dopo una combinazione con Grieco e poi con Haberkon, che alla mezz’ora non trova lo specchio di testa. Nel finale di tempo un’occasione per parte: al 34′ Ciotoli gira in rete di testa ma la mira è di poco imprecisa, al 39′ Trezza, da fuori area, colpisce il palo con Alessandri battuto. Intensa sul piano del ritmo ma meno ricca di conclusioni la ripresa, vivacizzata soprattutto nel finale con le conclusioni di Romeo. Quando ormai la gara sembra indirizzata verso un epilogo dal dischetto, ecco arrivare la doccia gelata per il Trastevere: Haberkon pesca il jolly con una conclusione potente che non lascia scampo ad Alessandri e consegna il passaggio del turno ai flegrei. Gli amaranto non riescono a reagire e devono salutare la Coppa Italia. Domenica l’occasione del riscatto in campionato, allo Stadium contro il Tolentino.

TABELLINO

PUTEOLANA-TRASTEVERE 1-0

PUTEOLANA: Lamberti, D’Ascia, Catinali (46’st Metafora), Varchetta, Grieco, Haberkon, Arrivoli (24’st Amelio), Magnavita, Trezza (19’st Guarracino), D’Ancora, Romeo (29’st Aruta). A disp. Troise, Avella, Marotta, Gatto. All. Campilongo

TRASTEVERE: Alessandri, Cervoni, Lo Porto, Berardi, Calderoni (39’st Laurenzi), Giordani, Valentini (24’st Baldari), Santarelli, Ciotoli (33’st Bay), Santilli (1’st De Costanzo), Papaj (1’st Lo Duca). A disp. Semprini, Cesari, Rinella. All. Cioci

ARBITRO: Traini di San Benedetto del Tronto
ASSISTENTI: Roselli di Avellino – Donati di Macerata

Rete: 44’st Haberkon

Ammonizioni: Varchetta, Guarracino, Lo Porto, Calderoni

POST PARTITA

FRANCO CIOCI

Il commento di mister Franco Cioci al termine della gara di Pozzuoli contro la Puteolana, valida per i sedicesimi di finale della Coppa Italia di Serie D: “Se analizzo la prestazione della squadra, non posso che essere soddisfatto. I ragazzi hanno fatto molto bene, Papaj e Ciotoli erano al debutto dall’inizio con la maglia del Trastevere e si sono comportati egregiamente. C’è ovviamente grande rammarico per non aver superato il turno e la cosa che più mi fa arrabbiare è il modo in cui siamo usciti. Se avessimo perso 3-0 senza giocare, avrei forse accettato la sconfitta piu’ serenamente ma prendere gol per un errore di presunzione, è qualcosa che non posso proprio tollerare. Dobbiamo assolutamente eliminare errori di presunzione perché non ce lo possiamo permettere e perché in questo momento che sia giusto o no abbiamo ottenuto solo un pareggio nelle ultime 3 uscite tra campionato e Coppa Italia. Da domani penseremo al Tolentino e l’unica cosa di cui sono convinto è che non sbaglieremo l’approccio alla partita perché ho un gruppo di ragazzi eccezionale”.

VINCENZO CIOTOLI

Il commento dell’attaccante Vincenzo Ciotoli, al debutto con la maglia del Trastevere, dopo la gara di Coppa Italia contro la Puteolana: “Sono felice per l’esordio, anche se sono molto dispiaciuto per il risultato. A mio avviso abbiamo disputato una bella partita, siamo stati sempre sul pezzo e creato molte occasioni per fare gol. Sicuramente potevamo fare meglio in alcune circostanze, io in primis e alla fine abbiamo subito quel gol che ci ha condannati. Purtroppo si sa, il calcio è fatto così ma ora dobbiamo immediatamente pensare alla partita di domenica, ci aspetta un avversario insidioso e ci teniamo a fare bene”.