Coronavirus, Roma: un giornata di stipendio e attrezzature per lo Spallanzani

93

Coronavirus, Roma: un giornata di stipendio e attrezzature per lo Spallanzani

Dopo che i giocatori e lo staff tecnico giallorossi avevano scelto di donare una giornata del loro stipendio alla raccolta fondi a favore dello Spallanzani, acquistati anche ventilatori polmonari e letti per la terapia intensiva

ROMA – La AS Roma ha comunicato, tramite il sito ufficiale, che acquisterà tre ventilatori polmonari per la terapia intensiva e otto nuovi letti dedicati allo stesso trattamento nell’ambito dell’iniziativa del Club per contrastare il Covid-19.

L’annuncio è arrivato dopo che i giocatori e lo staff tecnico giallorossi hanno scelto di donare una giornata del loro stipendio alla raccolta fondi avviata la scorsa settimana dalla Società su GoFundMe, in aggiunta alle quote che personalmente molti di loro avevano già elargito.

La somma messa a diposizione dalla squadra, che ammonta a oltre 200.000 euro, ha portato la campagna a superare i 460.000 euro, a pochi passi dall’obiettivo iniziale di 500.000.

“L’Istituto Spallanzani -si legge nella nota- sta combattendo in prima linea la lotta contro il Coronavirus nel nostro Paese, dove c’è bisogno urgente di nuove attrezzature. La Roma, con la cifra raccolta finora, ha deciso di ordinare da subito per l’ospedale, oltre ai tre ventilatori e agli otto letti dedicati alla terapia intensiva, anche cinque ventilatori polmonari per la terapia sub-intensiva”.

In un momento così difficile per l’umanità̀, avere la percezione del sostegno reale della fondazione Roma Cares ci riempie di orgoglio e di giusta carica positiva per affrontare al meglio il duro lavoro che ci aspetta”, ha dichiarato Marta Branca, Direttore Generale dell’Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma. “Medici e infermieri sono da sempre impegnati a contrastare e a contenere la malattia, ma è importante e necessario il supporto da parte di tutti”.

Articoli correlati