Del Piero: “Tornare a giocare solo con l’ok dei medici”

121

intervista mic

Le parole dell’ex capitano della Juventus nel corso di una lunga intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport.

LOS ANGELES – Alessandro Del Piero ha rilasciato un’intervista all’edizione odierna della Gazzetta dello Sport. Queste le sue parole a cominciare dall’attuale situazione: “Siamo dentro qualcosa che ci cambierà, per sempre. Ogni giorno il primo pensiero, dopo quello per la mia famiglia, va ai parenti e agli amici che sono in Italia. E’ un passaggio, anche per le nostre vite, e i sentimenti sono contrastanti”. Sulla ripartenza ha aggiunto: “Come si potrà ripartire? La priorità è sempre e comunque la salute di tutti, dunque serve il massimo livello di sicurezza. Ma la seconda priorità deve essere quella di ripartire per affrontare l’altra emergenza: quella dell’economia, dei posti di lavoro. Io credo che tutto questo vada considerato anche quando si parla di futuro dello sport professionistico”.

E infine: “Non mi piacciono i discorsi demagogici di chi quasi criminalizza chi sta provando a rimetterci in marcia. Per questo dico che quando si avrà l’ok dei medici sarà giusto tornare a giocare, dapprima ovviamente a porte chiuse. E dunque quello che possiamo fare oggi è continuare a lavorare, studiare le formule dei campionati, i calendari. Questo non vuol dire soltanto tornare a una vita se non normale almeno più normale, ma soprattutto pensare a come far ripartire un movimento che dà lavoro a tante persone. Credo che questo non voglia dire assolutamente mancare di rispetto alla vera priorità, ovvero la salute”.

Articoli correlati