Dimenticare subito Manchester. E se Lavezzi non ce la fa, no a Dzemaili: bisogna attaccare il Milan

La sbornia di Manchester deve finire subito. E’ vero che l’euforia può trasmettere carica, adrenalina, ma può far anche girar la testa. Al Napoli è successo l’anno scorso, quando è arrivato troppo in alto. L’esame più importante arriva domenica, per capire in che modo gli azzurri reagiranno a questi due ottimi risultati raggiunti a Cesena prima e soprattutto a Manchester poi. La partita con il Milan è anche l’occasione giusta per togliersi qualche sassolino dalle scarpe. I rossoneri nella scorsa stagione di fatto estromisero il Napoli dalla lotta per lo scudetto, battendolo tre a zero a San Siro. Ma quel Napoli era privo dello squalificato Lavezzi, e non potette giocarsi la partita con la sua miglior formazione. Ora è la squadra di Allegri a dover contare tante assenze: bisogna sfruttare l’opportunità e dimostrare di essere davvero pronti per qualcosa di importante. C’è bisogno di agguantare risultati prestigiosi in serie, che non siano sporadici o casuali.

Le ore di questa vigilia sono riempite dall’incognita relativa a Lavezzi. Se il pocho non dovesse farcela, la mia speranza è che Mazzarri non decida di sostituirlo con Dzemaili. Nulla contro lo svizzero, anzi. Il suo ingresso in campo ha cambiato il volto della partita di Manchester. Contro il Milan però, serve dimostrare all’avversario di non aver paura: e allora dentro Pandev, Santana o Mascara. Ma che sia una punta a sostituire Lavezzi nell’eventualità di un suo forfait, e non un centrocampista. I rossoneri vanno rispettati, ma non temuti. Voglio concludere con una piccola nota su Gargano. Il centrocampista uruguaiano ha dimostrato mercoledì di poter stare in questo Napoli, e di poterci stare bene, liberato da compiti di impostazione. L’anno scorso girava spesso a vuoto, dando l’idea di essere confuso. Inler è ormai saldamente in cabina di regia. Sono sicuro che il Mota è il partner ideale per il centrocampista svizzero.

[Raffaele Auriemma – Fonte: www.tuttonapoli.net]