Donadoni: “Il loro gol ci ha dato lo stimolo giusto per reagire”

logo-parmaNon può che essere soddisfatto mister Donadoni, dopo la vittoria con il Torino. Gran gara da parte dei suoi ragazzi, gol fantastici di Marchionni e Lucarelli (colpo di tacco alla Crespo), il ritorno alla rete di Amauri e quello in campo di Joel Obi seppure nelle battute finali. È dunque il settimo risultato utile consecutivo in campionato questo 3-1 contro i granata e l’ottavo considerata la coppa italia: “Siamo partiti  in sordina, un po’ troppo statici, sia come uomini che come velocità di palla. L’eccessiva tensione a non concedere il fianco alle loro ripartenze all’inizio ci ha un po’ bloccato. Il gol loro è stato, strano a dirsi, un beneficio, lo stimolo giusto per prendere la gara come andava presa e sono felice di questa vittoria per tutte una serie di componenti.  É stata una gara giocata bene e tre punti meritati da tutti, sia da chi ha giocato e da chi no”. Mesbah? Purtroppo in settimana non si è potuto allenare con continuità per l’influenza”.

Sulla scelta di non preferire Amauri a Cassano nell’undici titolare: “Amauri aveva fatto bene a Genova contro la Sampdoria e mi sembrava giusto e doveroso confermarlo anche per il rispetto di quello che un giocatore si guadagna con il lavoro. Sono contento che abbia segnato e fatto gol che oltretutto ci ha dato tranquillità.  Questo non toglie nulla ad Antonio che oltretutto veniva anche da un intervento alla mano, ma dimostra che se c’è in tutti spirito di collaborazione e unità d’intenti si possono fare buone cose.  Conosciamo il valore di Cassano, lui è un ragazzo schietto che dice sempre quel che pensa.  Sappiamo quel che può darci ancora. Fin qui non ha avuto privilegi si è guadagnato tutto e sono certo, come ha anche detto, che vuole farlo ancora e di più.  Io ho comunque un rosa con giocatori di primo livello. L’importante è che andiamo avanti tutti insieme e coesi per poter cogliere altri risultati positivi per noi e per i nostri tifosi”. Il mister a fine gara è andato anche ad esultare con la squadra sotto la Curva Nord. Infine sul gol di tacco di capitan Lucarelli, al suo terzo centro stagionale:

“Lucarelli: è un gol giunto su situazione che abbiamo provato con il piede tra l’altro che non è il suo. Quando non si ha voglia di accettare un risultato sfaverovele e si lotta e si reagisce, accadono anche cose straordinarie come è stata la sua rete. Il Parma ha giocatori importanti e lui è uno di quelli. È un esempio per i compagni e un gol come quello di oggi impreziosisce certamente la sua carriera”.

[Sito Ufficiale Fc Parma – Fonte: www.fcparma.com]