E-Prix di Roma 2022: ecco quando si svolgerà il doppio appuntamento

41

jaguar tcs

Jaguar TCS Racing fra i grandi favoriti sulla pista cittadina di Roma per il quarto e quinto round dell’ABB FIA Formula E World Championship in programma il 9 e 10 aprile

ROMA – Torna l’E-Prix di Roma per il doppio appuntamento (9 e 10 aprile) italiano dell’ABB FIA Formula E World Championship 2022. Con i suoi 3,83 chilometri la pista cittadina – ricavata lungo i viali dell’Eur – manda in scena uno dei tracciati più lunghi di tutto il Campionato di Formula E. Il circuito è infatti composto da 19 curve a velocità variabile con molteplici possibilità di sorpasso; per questo, i piloti e gli ingegneri dovranno assicurare alle auto in gara un set-up assolutamente perfetto per poter ottenere le migliori performance possibili.

E il team Jaguar TCS Racing punta in alto: la settima stagione è stata quella di maggior successo, con i piloti della nuova I-TYPE 5 che si sono aggiudicati otto podi, due vittore, una pole position e 177 punti in classifica. È stata fatta la storia anche a Roma, dove il team nel 2019 ha ottenuto il primo doppio podio e il primo per Jaguar in oltre 30 anni.

Tornando alla stagione di quest’anno, dopo un’impegnativa prova in Messico, in cui purtroppo la temeraria strategia di gara non ha portato i risultati sperati, nelle sei settimane di pausa prima della tappa italiana, il team Jaguar TCS Racing ha lavorato duramente per migliorare e implementare le prestazioni della Jaguar I-TYPE 5.

“All’interno del team – commenta James Barclay, Team Principal Jaguar TCS Racing – c’è molto fermento per questo ritorno sulle strade di Roma. È un circuito che in passato ci ha dato sempre grandi soddisfazioni e ottimi risultati, perciò stiamo lavorando in modo molto rigoroso per arrivare in piena forma in Italia. Nelle ultime sei settimane, tutto il team Jaguar TCS Racing ha concentrato i propri sforzi per ottenere le migliori prestazioni possibili dalla nostra I-TYPE 5. Questa pausa stagionale è stata l’occasione per resettare alcune situazioni e per rimetterci in carreggiata in modo da lottare fino alla fine per il Campionato. Nelle fasi di avvicinamento alla prima gara europea, abbiamo analizzato e lavorato sugli aspetti da migliorare e siamo assolutamente determinati nel voler conquistare nuovi podi e nuovi punti”.

“Per me – spiega Mitch Evans, pilota Jaguar TCS Racing #9 – l’E-prix di Roma rappresenta sempre una gara speciale, che riporta alla memoria la mia prima vittoria in Jaguar TCS Racing nel 2019 e il podio conquistato lo scorso anno. Grazie alla nostra Jaguar I-TYPE 5 siamo consapevoli di avere un grande potenziale di gara, per questo non vedo l’ora di tornare in pista e spero di ottenere un altro grande risultato insieme a tutto il gruppo”.

“Sono davvero entusiasta di ritornare al volante della Jaguar I-TYPE 5 in questo weekend. La pausa di metà stagione è stata molto utile per riunirsi con il team e capire in cosa migliorare per ottenere prestazioni soddisfacenti. Ora si tratta di metterlo in pratica nella prossima gara. Sarà molto importante qualificarsi al meglio; sappiamo di poter raggiungere grandi risultati a Roma, perciò spero di offrire un’altra grande performance in pista”. È questo invece il commento di Sam Bird, pilota Jaguar TCS Racing #10.

Infine, Phil Charles, Technical Manager Jaguar TCS Racing, ha detto: “Quello di Roma è un circuito fantastico, sicuramente uno dei favoriti dai piloti e dai team. Come layout è estremamente impegnativo, per via delle curvature e dei dislivelli disseminati ovunque. Per gli ingegneri sarà fondamentale poter garantire il migliore assetto possibile, mentre per i piloti sarà importante trovare il giusto feeling con la pista e con la vettura per tutta la gara”.

Il quarto e il quinto round dell’ABB FIA Formula E World Championship 2022 prenderanno il via alle 15:00 ore locali del 9 e 10 aprile 2022.

JAGUAR TCS RACING

Jaguar è tornata alle competizioni nell’ottobre del 2016, diventando il primo Premium brand a partecipare alle gare cittadine del Campionato FIA Formula E. Nella settima stagione dell’ABB FIA Formula E World Championship, la più proficua di sempre fino ad oggi, il team Jaguar TCS Racing è arrivato al secondo posto nella classifica a squadre. La Formula E è un vero banco di prova per Jaguar e per il suo viaggio verso la trasformazione in un brand di lusso interamente elettrificato a partire dal 2025. Jaguar TCS Racing fornirà nuove tecnologie sostenibili e stabilirà nuovi parametri di riferimento in termini di qualità, il tutto a supporto della strategia Reimagine di Jaguar Land Rover.

L’obiettivo di Jaguar TCS Racing è quello di “Reimmaginare le competizioni sportive”. Insieme al team testerà, svilupperà, apprenderà e collaborerà attraverso la condivisione di informazioni che andranno a beneficio dello sviluppo dei futuri veicoli Jaguar Land Rover. In particolare, le conoscenze e il trasferimento tecnologico provenienti dalla Formula E contribuiranno a “Reimmaginare” il brand Jaguar, in concomitanza con l’impegno dell’azienda nell’era Gen3 della Formula E.

In qualità di team ufficiale di Formula E del costruttore, Jaguar TCS Racing progetta il proprio gruppo motopropulsore, composto da motore, trasmissione, inverter e sospensione posteriore. Per una migliore gestione dei costi, il telaio in fibra di carbonio e la batteria sono componenti comuni e uguali per tutte le 11 squadre. Ciò consente di concentrarsi sullo sviluppo di sistemi a propulsione elettrica leggeri ed efficienti che miglioreranno le prestazioni dei futuri veicoli elettrici Jaguar Land Rover.

Quella 2021/22 è la seconda stagione di Formula E da quando la serie ha ottenuto lo status di World Championship dalla FIA, l’organo di governo degli sport motoristici. Questo sarà il quarto e ultimo anno in cui le squadre gareggeranno con le futuristiche vetture Gen2. I team dispongono di due auto, una per pilota, che verranno utilizzate per l’intera durata della gara di 45 minuti più 1 giro.

Aldilà dell’essere riservata a veicoli completamente elettrici, la Formula E è una competizione motoristica unica al mondo anche per la scelta delle sue location. Il campionato si svolge su circuiti temporanei nel centro di alcune delle più portanti città del mondo come Diriyah, Città del Messico, Roma, Monaco, New York, Londra e termina con un doppio weekend di gare a Seul.
Il neozelandese Mitch Evans ha concluso la settima stagione al quarto posto nel campionato piloti, mentre il team Jaguar TCS Racing è arrivato secondo nella classifica a squadre, facendo registrare il maggior successo finora ottenuto nella storia della Formula E con 8 podi, 2 vittorie, una pole position e 177 punti segnati. Dopo la sua prima stagione con il team britannico, Sam Bird è arrivato sesto in campionato con 2 vittorie, 3 podi e una pole position.

Race to Innovate

La Formula E rimane un appuntamento prioritario per Jaguar Land Rover e per la strategia Reimagine dell’azienda. Essendo l’unico campionato al mondo riservato ai veicoli elettrici, la Formula E ci consente di testare e sviluppare nuove tecnologie in un ambiente ad elevate prestazioni. Continua ad essere il banco di prova della nostra mission Race to Innovate, che vedrà gli apprendimenti Race to Road e Road to Race contribuire nel plasmare il nostro futuro elettrico, un futuro che appassiona Jaguar e che sarà dedicato a produrre benefici per la nostra società, per il mutevole panorama della mobilità, per la sostenibilità e per i nostri clienti.

Tata Consultancy Services (TCS)

Tata Consultancy Services è un’organizzazione di servizi IT, consulenza e soluzioni aziendali che collabora da oltre 50 anni con molte delle più grandi aziende del mondo, supportandole nei loro percorsi di trasformazione. TCS offre tutta una serie di servizi tecnologici, ingegneristici e soluzioni aziendali integrate, caratterizzate da un elevato livello di capacità cognitiva. Tutto ciò viene fornito attraverso il suo esclusivo modello Location Independent Agile™, riconosciuto come un eccellente punto di riferimento nello sviluppo di software. Parte del Gruppo Tata, la più grande multinazionale dell’India, TCS ha oltre 556.000 consulenti, tra i più preparati al mondo, in 46 paesi. Nell’anno fiscale conclusosi il 31 marzo 2021, l’azienda ha generato un fatturato consolidato di 22,2 miliardi di dollari ed è quotata alla BSE (ex Bombay Stock Exchange) e alla NSE (National Stock Exchange) in India. La posizione proattiva di TCS sui cambiamenti climatici e il pluripremiato lavoro con le comunità di tutto il mondo le hanno permesso di ottenere un posto nei principali indici di sostenibilità come l’MSCI Global Sustainability Index e l’indice FTSE4Good Emerging. Per maggiori informazioni visitare il sitowww.tcs.com.