Le squadre di Euro 2020: alla scoperta dell’Ucraina

79

euro 2020 ucraina

La presentazione della Nazionale ucraina in vista dell’Europeo: il cammino della squadra, la rosa, il calendario, le statistiche e le possibilità di qualificazione

AMSTERDAM – L’11 giugno avrà inizio, come ben sapete, il 16° Europeo della storia del calcio. Che per questa edizione verrà ospitato ad Amsterdam (Paesi Bassi), Baku (Azerbaigian), Bucarest (Romania), Budapest (Ungheria), Copenaghen (Danimarca), Glasgow (Scozia), Londra (Inghilterra), Monaco (Germania), Roma (Italia), San Pietroburgo (Russia) e Siviglia (Spagna). Una delle 24 partecipanti al torneo è l’Ucraina: di seguito la scheda e la rosa della squadra.

  1. Il cammino della nazionale
  2. La rosa con i suoi top player
  3. Il calendario degli incontri
  4. Curiosità e statistiche
  5. Dove può arrivare

Il cammino della nazionale

La squadra allenata dal ct Andrij Ševčenko partecipa per la terza volta al massimo torneo continentale per Nazionali. L’Ucraina accede ad Euro 2020 dopo essere passata dal Gruppo B, da cui è uscita al primo posto con 20 punti, davanti al secondo qualificata Portogallo (17 punti). Nello stesso gruppo – dietro a Ucraina e Portogallo – hanno giocato anche le non qualificate Serbia (14 punti), Lussemburgo (4 punti) e Lituania (1 punto).

La rosa con i suoi top player

Diversi sono i calciatori ucraini impegnati nei maggiori campionati europei di calcio. Sebbene la squadra non sia una presenza fissa nelle massime competizioni Uefa e Fifa, e anche se la maggior parte dei calciatori provengono dalla Dinamo Kiev e dallo Shakhtar Donetsk – l’Ucraina vanta alcuni giocatori provenienti dal campionato italiano, inglese e spagnolo. È il caso del terzino del Manchester City Oleksandr Zinchenko, primo fra tutti. Da considerare anche il portiere Andriy Lunin – dal Real Madrid – e dell’ala destra del West Ham United Andriy Yarmolenko. Ovviamente non possiamo dimenticare i due “italiani” dell’Atalanta, Ruslan Malinovskyi e Viktor Kovalenko. Anche se il calciatore più costoso sulla carta – e sul mercato – è il centrocampista Viktor Tsygankov della Dinamo Kiev.

Il calendario degli incontri

La squadra allenata dal ct Andrij Ševčenko farà il suo esordio nel Girone C il 13 giugno (ore 21) contro l’Olanda, presso lo stadio Amsterdam Arena di Amsterdam, una delle città ospitanti il torneo itinerante. Soltanto quattro giorni dopo, l’Ucraina scenderà di nuovo in campo (questa volta alle 15) contro la Macedonia del Nord, presso l’Arena Națională di Bucarest, in Romania. Ultimo appuntamento della fase a gironi sarà contro l’Austria: la partita si giocherà a Bucarest il 21 giugno alle 18.

Curiosità e statistiche

La Nazionale dell’Ucraina si trova – attualmente – al 24° posto nel ranking Fifa e nonostante il Paese sia nato dalle ceneri dell’Unione Sovietica (Urss), una prima squadra ucraina fu attiva già a a cavallo tra gli anni ’20 e ’30 del secolo scorso. Nella sua storia, la Nazionale ha giocato soltanto due volte l’Europeo di calcio – nel 2012 e nel 2016 – non arrivando però oltre il Primo turno. Ha partecipato, inoltre, una sola volta ai Mondiali: nel 2006, qualificandosi ai quarti di finale. Dove fu battuta per 3-0 da un’Italia che sarebbe ben presto sarebbe diventata campione del mondo. Decisero la partita il gol di Gianluca Zambrotta e la doppietta di Luca Toni.

Dove può arrivare

Non si tratta di un girone troppo difficile, a dirla tutta, per l’Ucraina impegnata a Euro 2020. La favorita del gruppo è sicuramente l’Olanda di Frank de Boer. Con calciatori del calibro di Memphis Depay, l’Olanda è certamente un osso duro e può puntare alla vetta del girone. Ad ogni modo, sembra che l’Ucraina possa competere con l’Austria per il secondo posto nel girone, qualificandosi per il turno successivo. Più difficile, invece, la situazione della Macedonia del Nord. Che – con una rosa apparentemente meno brillante – è considerata virtualmente l’ultima classificata del suo gruppo.

Articoli correlati