Fantacalcio, Serie A: i consigli della terza giornata

logo-serieaCesena-Empoli: Nel Cesena,  consigliamo Defrel, Cascione, Marilungo e Brienza. Se ne avete uno in squadra, mettetelo. Le fortune del Cesena dipendono da loro.
Nell’Empoli fate attenzione alle punizioni di Vecino e alle verticalizzazioni di Valdifiori. Infine Tavano: con il Cesena può sbloccarsi.
Per quel che riguarda i giocatori da evitare, occhio ai difensori e ai due centrocampisti Coppola e Croce.
Tra i jolly Carbonero e Rodriguez per il Cesena e Pucciarelli e Maccarone per l’Empoli potrebbero far saltare il banco.

Milan-Juventus: Nel Milan sono da schierare le tre punte, Honda, Menez ed El Shaarawi, giocatori che, nell’uno contro uno sono letali. Muntari, con la Juventus ha un conto in sospeso.
Nella Juventus non si può prescindere da Tevez e Llorente. A centrocampo, Pogba, Marchisio e Asamoah sono imprescindibili, mentre Lichtsteiner rischia di fare sfracelli.
Da evitare, nel Milan, il blocco difensivo, oltre a De Jong e Poli.
Nella Juventus, Bonucci e Caceres potrebbero andare in difficoltà. L’adattabilità di Pereyra a sfide di alto livello è tutta da verificare. Chiellini ha giocato pochissimo nell’ultim periodo.
Tra i jolly, occhio a Bonaventura e Torres nel Milan e a Coman-Morata nella Juve.

Chievo-Parma: Nel Chievo, Biraghi, Izco ed Hetemaj sono in grande spolvero. Maxi Lopez si è sbloccato e la difesa del Parma non pare irresistibile.
Tra gli emiliani, Jorquera pare l’unico in grado di combinare qualcosa.
Da evitare nel Chievo, il solito, falloso Cesar. Schelotto e Birsa  non ingranano. Paloschi è un caso a parte. In questo momento Corini non lo vede.
Nel Parma, Cassano e Belfoldil sono due fantasmi, Lodi non riesce a incidere e la difesa è perennemente soggetta all’errore.
Tra i jolly, nel Chievo, Botta può essere l’apriscatole adatto alla gara. Nel Parma, al momento, non si intravedono possibile sorprese.

Genoa-Lazio: Il Genoa giocherà molto sulle fasce. Occhio, quindi, agli assi Edenilson-Perotti e Antonelli-Kucka. In questo momento, Pinilla pare avere di più di Matri
Nella Lazio, Basta ha un motorino incorporato. Candreva è imprescindibile. Biglia si sta prendendo il centrocampo. Gentiletti ha ben impressionato.  Lulic può essere determinante con i suoi inserimenti.
Nel Genoa, il trio De Maio-Burdisso-Marchese è da evitare senza ripensamenti. Rincon e Sturaro non convincono. Nella Lazio, De Vrij non è ancora sui suoi livelli. Klose non ha ancora i novanta minuti. Keita gira a vuoto, al momento.
I jolly delle due squadre potrebbero essere Lestienne nel Genoa e la coppia Felipe Anderson-Djordjevic nella Lazio.

Roma-Cagliari: De Rossi contro Zeman avrà enormi motivazioni. Pjanic e Florenzi possono essere determinanti. Gervinho è in forma mostruosa, mentre gli assist di Totti e la forza di Florenzi rischiano di far saltare il banco.
Nel Cagliari, da schierare il tridente Cossu-Sau-Farias, oltre a Conti, sempre determinante contro i giallorossi.
Nella Roma, Yanga-Miwa e Cole sono due voci fuori dal coro.
La difesa del Cagliari è da cinema horror. Ekdal e Dessena rischiano grosso.
I jolly sono Destro per la Roma e Ibarbo per il Cagliari.

Sassuolo-Sampdoria: Se avete un attaccante del trio Sansone-Zaza-Floro Flores potreste rischiarlo.
Nella Sampdoria, De Silvestri, Soriano, Eder, Gabbiadini e Okaka rischiano di fare parecchi danni vista la difesa da operetta che si ritrovano contro.
Difensori e centrocampisti del Sassuolo non sono da prendere in considerazione.
Nella Sampdoria, da evitare Regini, spesso fuori fase, e Obiang, mai oltre il compitino.
Tra i jolly potrebbe scattare l’ora di Bergessio nella Sampdoria.

Atalanta-Fiorentina: Tra i nerazzurri, Cigarini, con i suoi calci piazzati, può far male. Occhio a D’Alessandro sulla destra e alle percussioni centrali di Boakye. Denis potrebbe sbloccarsi.
Nella Fiorentina, Cuadrado è fuori concorso. A parte il colombiano, potrebbero essere determinanti gli inserimenti su palla inattiva di Gonzalo Rodriguez e i tiri da fuori di Ilicic. PIzarro ha convinto in Europa League. Se Borja Valero gioca, non si può non schierarlo.
Da evitare nell’Atalanta, Biava, destinato ad una gara molto sofferta e Dramè, che avrà contro Cuadrado.
Nella Fiorentina, Tomovic è troppo statico, mentre Marcos Alonso non è la catapulta adatta per il gioco dio Montella. Infine Gomez: finchè non si sblocca, non conviene rischiarlo.
Tra i jolly,  il Papu Gomez e Moralez da una parte, Bernardeschi, Vargas e Babacar dall’altra.

Udinese-Napoli: Tra i friulani, da schierare Widmer, che dovrebbe afaltare las fascia destra, Badu, determinante con i suoi inserimenti e i due trequartisti Bruno Fernandes e Kone (uomo dei gol impossibili contro il Napoli).
Tra i partenopei Higuaìn è ancora a zero gol in campionato: il digiuno non può continuare. Callejòn e Mertens possono fare la differenza.
Nell’Udinese, lasciate perdere Danilo, ma, soprattutto, Di Natale e Muriel. Al primo, quando incontra la squadra della sua città, viene il braccino corto, il secondo proprio non ingrana.
Nel Napoli, Albiòl è disastroso, mentre Inler e Jorginho faticano da matti.
Tra i jolly, intriga Duvan Zapata, apparso in palla nelle ultime sfide.

Palermo-Inter: Nel Palermo, da schierare il duo Barreto-Bolzoni. I due giocatori sono in grado di mettere in difficoltà la mediana nerazzurra. Vazquez e Dybala possono inventare magie.
Nell’Inter, Ranocchia sta giocando su alti livelli. Sulle fasce, le accelerazioni di Nagatomo e Dodò possono essere determinanti. Medel ha già conmquistato l’Inter. Icardi è maturato.
Da evitare, nel Palermo, i difensori e gli esterni. Rigoni avrà parecchio da fare.
Nell’Inter, Vidic non si è ancora inserito. Da Kovacic ci aspettiamo continuità, mentre Hernanes pare vivere in un cono d’ombra. C’è poi un interrogativo che si deve risolvere: in che condizioni è Palacio?
Tra i jolly, Bellotti, ma, anche Makienok, con la sua stazza, potrebbero essere utili al Palermo. Nell’Inter, Osvaldo è un titolare aggiunto, mentre Guarìn sembra essersi messo tutto alle spalle.

Torino-Verona: Nel Torino, Glik è atteso al riscatto dopo la brutta prova di Genova. Darmian rischia di far vedere i sorci verdi ad Agostini. Se credete che il Torino vincerà, non potete fare a meno di puntare su El Kaddouri e Quagliarella.
Nel Verona da schierare, Martic, Obbadi e Toni, i più convincenti nelle prime due gare dei gialloblù.
Nel Torino, da evitare Vives, Bovo, Nocerino  e Molinaro, giocatori apparsi statici nelle prime uscite.
Nel Verona non convincono Halfredsson, Tachtisidis e Lazaros.
Tra i jolly, fate un pensierino, tra i granata, a Sanchez Mino. Nel Verona, Nico Lopez ha già dimostrato di poter essere utile. Saviola potrebbe essere la carta a sorpresa.

[Redazione Fantacalcio News – Fonte: www.fantacalcionews.com]