Ficcadenti: “Non mi faccio condizionare dalla contestazione della curva”

Le polemiche e le contestazioni seguite alla sconfitta in coppa con il Novara hanno tenuto banco anche nella conferenza stampa di presentazione di Cesena-Sampdoria. L’allenatore Massimo Ficcadenti si è comunque dichiarato sereno e convinto di fare una buona prestazione: “Certo non fa piacere sentirsi mandare a quel paese da una parte della curva, ma io vado avanti con il mio lavoro sul campo. Non mi faccio condizionare perché sono pulito, non ho nulla da nascondere, non ho scheletri nell’armadio. In ogni caso credo che la contestazione debba rimanere entro certi limiti, perché Cesena è una città civile dove io sono sempre andato in giro in centro senza problemi. Contro la Sampdoria mi attendo che i tifosi sostengano la squadra fino al 90°”.

Per quanto riguarda la formazione anti-Samp il mister ha fatto intendere che Benalouane, anch’egli contestato mercoledì sera, sarà confermato al centro della difesa, mentre Lauro andrà ancora in panchina come pure Schelotto, in quanto il sostituto dell’infortunato Caserta sarà Appiah: “Un giocatore come Benalouane, sul quale anche la società ha investito, va recuperato e poi all’attacco della Samp dobbiamo opporre una forza fisica adeguata, anche perché Lauro lo vedo come difensore laterale, piuttosto che centrale”.

Ficcadenti spiega anche le scelte a centrocampo: “Quella di Caserta è una perdita importante, purtroppo ha subito lo stesso infortunio di quest’estate, ma nell’altro ginocchio. Al suo posto rientrerà Appiah, in quanto per me Schelotto rimane un esterno”.

Sull’assenza di Cassano il mister bianconero non si sbilancia: “Non so se sia meglio o peggio, perché a volte con lui la Samp gioca in dieci, ma altre in dodici. La Sampdoria resta comunque un avversario di valore, ma sono sicuro che noi faremo una buona prestazione. Dovremo avere grande attenzione e cercare di imporre il nostro gioco”.

[Giovanni Guiducci – Cesena : Fonte: www.tuttocesena.it]