Filipe Luis, una candidatura interessante per la corsia sinistra

Chi ha buona memoria ricorderà che nel gennaio scorso il nome di Filipe Luis Kasmirski era stato a lungo accostato all’Inter. Poi un brutto infortunio bloccò la trattativa (frattura del perone e lesione della tibia dopo aver segnato contro l’Athletic Bilbao in un match di campionato), sviluppata dal club nerazzurro sotto traccia, senza squilli di tromba. Da allora il terzino sinistro del Deportivo La Coruna è tornato in condizione e, in un periodo in cui i nerazzurri cercano un giocatore nel suo ruolo, appare arduo non prendere nuovamente in considerazione la sua candidatura, già forte qualche mesi fa.

Ora, confortato dalle condizioni fisiche di Luis Filipe, Marco Branca sembra intenzionato a tornare alla carica. Il motivo? Oltre alla validità del giocatore e alla sua età (classe 1985), il suo costo: 10 milioni di euro cash, magari trattabili. In più, il giocatore ha, oltre a quello brasiliano, anche il passaporto polacco e soprattutto italiano, il che permette anche di superare lo scoglio della ‘stretta’ sugli extracomunitari varato di recente dalla Figc. Un investimento in piena regola, dunque, meno esoso dello stesso Gareth Bale di cui si parla con insistenza e che, avendo da poco rinnovato il contratto con il Tottenham, appare più difficile da raggiungere (meno, comunque, di Cole o Johnson).

La notizia relativa a Filipe Luis nasce da alcune indiscrezioni provenienti dall’entourage di Manuel Garçia Quilon, agente suo ma, soprattutto, di Rafa Benitez, nuovo allenatore dell’Inter. Quanto basta per avere un canale preferenziale almeno con l’entourage dell’esterno mancino. Poi, non rimarrebbe che convincere il Deportivo ad accettare meno dei 10 milioni attualmente richiesti. Il vero avversario nella concretizzazione dell’operazione sarebbe l’Atletico Madrid, unico club con il quale lo stesso Quilon ha ammesso di avere dei contatti. Finora, dunque, l’Inter non ha affondato il colpo, limitandosi a ulteriori sondaggi. Troppi i ‘ma’ e i ‘se’ intorno al futuro di Maicon per dar vita a una vera e propria trattativa. I Colchoneros appaiono dunque in vantaggio, ma sull’acquisto di Filipe Luis pesa una variante non indifferente: l’eventuale ingaggio di Fabio Grosso dalla Juventus, primo obiettivo per il ruolo di esterno sinistro. Se i bianconeri cederanno l’ex campione del Mondo, l’Inter avrà la strada libera per Filipe Luis e potrà fissare il suo prezzo senza il pericolo di aste. Una soluzione meno esosa delle altre e, a quanto pare, di sicuro affidamento, per colmare il gap sulla fascia sinistra evidenziato dallo stesso Moratti.

[Fabio Costantino – Fonte: www.fcinternews.it]