La Final Four Scudetto: come potrebbero svolgersi i play-off di Serie A

211

Serie A

L’ultima soluzione è quella di concludere il campionato di Serie A con gli spareggi visto che la ripresa non è così scontata come sembra.

ROMA –  Nel mare di dubbi che circonda il calcio italiano (e non solo) c’è solo una certezza: il 4 maggio riprenderanno gli allenamenti individuali mentre quelli in gruppo potrebbero ricominciare solo e soltanto il 18. Due settimane, dunque, per conoscere il futuro del campionato di Serie A, poco meno di un mese per presentare alla UEFA un piano di ripresa. La Serie A è un bivio: da una parte c’è la volontà dei club di ripartire, per evitare una recessione pesante, dall’altra il Governo che non ha ancora fatto chiarezza sulle modalità con cui il campionato potrà ripartire, se potrà ripartire.

Nel mezzo, tra l’eventuale ripresa e la sospensione definitiva, c’è l’ipotesi play-off, nonostante i club abbiano espresso un parere piuttosto negativo circa questa formula. Se non ci fossero alternative, però, le squadre impegnate nella lotta Scudetto potrebbero prendere in seria considerazione questa soluzione estrema. Siamo nel campo delle più variegate ipotesi ma come funzionerebbero i play-off Scudetto?

Play-off Scudetto: le modalità

Innanzitutto vi sarebbero quattro squadre a parteciparvi: Juventus, Lazio, Inter e Atalanta. La griglia si comporrebbe sulla base delle teste di serie con la prima in classifica che sfida la quarta e la seconda che sfida la terza (Juventus-Atalanta e Lazio-Inter): le quattro squadre, inoltre, sarebbero qualificate direttamente alla prossima edizione della Champions League. Le due vincenti, dunque, accederebbero alla finale Scudetto mentre le due perdenti potrebbero sfidarsi nella finale per il terzo e quarto posto. Le sfide, in gara secca, si giocherebbero in campo neutro e a porte chiuse: si potrebbe giocare a Roma ma non mancano le alternative come Parma, Firenze o Napoli. Se la parità dovesse persistere oltre i tempi supplementari, lo Scudetto verrebbe assegnato ai calci di rigore.

Articoli correlati