Fiorentina-Napoli 1-1: Gara intensa al Franchi. D’Agostino risponde a Cavani

281

Gara intensa al Franchi tra Napoli e Fiorentina. Capovolgimenti di fronte e una sana voglia di vincere di entrambe, hanno arricchito il match d’esordio in campionato. D’Agostino ha risposto a Cavani, ancora in goal dopo la doppietta di coppa. Pareggio giusto e vittoria rimandata dopo la sosta per entrambe. Il Napoli è sceso in campo con la sola novità in Campagnaro in luogo di Grava in difesa. Per i viola stesso undici prevista alla vigilia. Le squadre sono subito aggressive sin dalle prime battute.

Il Napoli è accorto, passa dal 3-4-2-1 al 4-5-1 quando la Fiorentina avanza, grazie al lavoro di copertura di Hamsik e Lavezzi. La prima palla goal è per gli azzurri che passano al 7’: ottima apertura di Hamsik sulla corsia sinistra per Dossena, il cui cross preciso, viene spedito sotto la traversa da Cavani per il vantaggio fantasma dei partenopei che solleverà le consuete polemiche. Al 20’, prima palla goal per i viola che si portano subito in avanti con Gilardino, ma De Sanctis è attento.

Sale il ritmo della gara mentre il Napoli perde superiorità a centrocampo con Lavezzi piuttosto stanco in fase di rientro. Al 32’, è ancora il Napoli a farsi vivo con una nuova azione sulla sinistra firmata Cavani-Dossena il cui cross, viene spedito in alto da Hamsik, meno implacabile del solito sotto rete. Dossena è uno stantuffo sulla sinistra e confeziona palle interessanti così come l’avversario Vargas, che vince il duello con Maggio fino a quando non finirà sotto la doccia in anticipo. Nel finale di primo tempo, Napoli vicino al raddoppio in due occasioni: Al 39’ Lavezzi si lascia perdonare dall’immobilismo colpendo la traverso dal limite mentre nel finale, Frey è costretto al miracolo sul solito piattone di Hamsik.

Nella ripresa i viola partono forte, decisi a ristabilire la parità. Ci pensa subito D’Agostino che spedisce nell’angolo basso alla destra di De Sanctis l’ottima sponda di Gilardino, autore di un bellissimo duello con Cannavaro. I viola spingono sulla sinistra dove Maggio soffre Vargas. Ci pensa De Sanctis a salvare gli azzurri prima da calcio d’angolo e poi su Gilardino, servito sotto rete da un’incursione di Montolivo in area. Il Napoli risponde colpo su colpo con le giocate personali di Lavezzi che non producono pericoli, ma tengono in apprensione la difesa. Al 67’, viola in dieci per una testata di Vargas ai danni di Campagnaro e padroni di casa che passano al 4-4-1 con Cerci in luogo di D’Agostino. Pochi minuti più tardi, Blasi ristabilisce la parità conquistando il secondo giallo. Mazzarri sposta Hamsik in mediana e passa al 4-4-1 con Lavezzi unica punta. Le squadre, rimaste in dieci, perdono gli assetti e le energie dopo un’ora giocata a grande ritmo. Nel finale, Maggio ha l’occasione decisiva sugli sviluppi di un corner, ma il colpo di testa finisce alto.

TABELLINO

FIORENTINA (4-2-3-1): Frey; De Silvestri, Natali, Kroldrup, Pasqual; Montolivo, Zanetti; Marchionni, D’ Agostino ( 70′ Cerci ), Vargas; Gilardino ( 84′ Babacar ). All. Mihajlovic.

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis, Campagnaro, P.Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano, Blasi, Dossena ( 87′ Grava ); Hamsik, Lavezzi ( 89′ Lucarelli ); Cavani ( 80′ Zuniga). All. Mazzarri.

ARBITRO: Gervasoni di Mantova (Faverani-Galloni, quarto uomo: Giannoccaro)

MARCATORI: 7′ Cavani, 49′ D’ Agostino

NOTE – Espulsi Vargas al 67′ e Blasi al 73′. Ammoniti: Cannavaro, Lavezzi, Cavani, Hamsik, Zanetti, Kroldrup

[Marcello Pelillo – Fonte: www.tuttonapoli.net]

Articoli correlati