Formula 1, la FIA approva un nuovo piano di riduzione dei costi

180

bandiera scacchi

Nella serata di ieri il Consiglio Mondiale ha approvato un nuovo limite di riduzione dei costi e una nuova regola su scala mobile per i test aerodinamici.

LONDRA –  La FIA ha approvato un nuovo limite di riduzione dei costi per i team di F1 e una nuova regola su scala mobile per i test aerodinamici dopo il voto del World Motor Sport Council di mercoledì. Era già stato concordato un limite di costi dalle squadre e dall’organo di governo dello sport, ma dopo il voto di mercoledì il limite per il 2021 sarà abbassato dalla cifra originale di 175 milioni di dollari all’anno a 145 milioni di dollari, con ulteriori riduzioni negli anni successivi. Il nuovo tappo ridotto è stato introdotto in risposta alla pandemia di coronvirus che ha ritardato l’inizio della stagione 2020 della F1, che a sua volta ha avuto un grave effetto sulle finanze delle squadre.

L’altro grande annuncio del voto di mercoledì riguarda una nuovissima scala mobile per lo sviluppo aerodinamico, che dovrebbe essere introdotta anche per il 2021. In base all’accordo, più una squadra finisce nel campionato dei costruttori, più tempo sarà concesso in galleria del vento per sviluppare l’auto l’anno successivo. Si spera che la mossa consentirà al campo di chiudersi e impedire alle squadre più grandi di ottenere un vantaggio eccessivo su quelle con meno risorse.

La FIA ha anche approvato una misura per limitare il carico aerodinamico sulle auto del 2021. Con parti chiave delle auto – come il telaio e le sospensioni – rimaste fisse dal 2020 al 2021, la nuova regola prevede che i team dovranno tagliare parte del pavimento per ridurre la deportanza creata, in gran parte quindi non sarà necessaria una nuova mescola per la prossima stagione, prima di passare a pneumatici da 18 pollici nel 2022.

Ci sono state anche altre modifiche nel perseguimento della riduzione dei costi e della promozione della sostenibilità. Questi includono:

  • Un certo numero di componenti tra cui il telaio e il cambio sono stati congelati tra il 2020 e il 2021. Un sistema di token verrà utilizzato per consentire un numero molto limitato di modifiche, come la McLaren che deve apportare modifiche per consentire un passaggio all’alimentazione Mercedes.
  • Dalla prossima stagione, ci sarà una limitazione al numero di aggiornamenti che un produttore di unità di potenza può fare nel corso di una stagione.
  • Per il 2021, il peso minimo aumenta da 3 kg a 749 kg.
  • Nel 2020 è possibile prevedere eventi “aperti” e “chiusi”, in risposta alla pandemia di coronavirus che rende impegnativo organizzare riunioni di massa.

Articoli correlati