Franco Colomba: “Da Bari nessuna chiamata, almeno per ora…”

La situazione in casa Bari precipita. Dopo l’ennesima, preventivabile, sconfitta in quel di Catania, la compagine biancorossa è sempre più ultima in classifica. I mali, i colpevoli, di questa amara situazione, tanti e di facile intuzione, ai quali, qualcuno sosteniene, si possa aggiungere mister Ventura, capitano di una flotta che, fatti alla mano, fatica a mettere in pratica le sue volontà tecnico-tattiche. Francamente sarebbe riduttivo concentrare tutte le responsabilità di questo momentaccio sul povero ex Pisa, capace, solamente una stagione fa, di portare il Bari ai vertici di un campionato che, negl’ultimi anni, aveva addirittura dimenticato l’esistenza del galletto.

Ecco, quindi, giornali e giornalisti ipotizzare un possibile sucessore, un probabile, vista la situazione, cambio di panchina. I nomi, tanti e tutti a disposizione, come Franco Colomba, ex tecnico del Bologna, che la redazione di TuttoBari.com ha contattato in eslcusiva per capire, per sapere, se davvero c’è stato qualcuno dei piani alti della società pugliese a chiamarlo ed offrirgli la guida della squadra ora di Ventura.

Sig. Colomba, come avrà potuto certamente notare, la situazione in casa Bari non è delle migliori. Questo, inevitabilmente, ha fatto scatenare già una sorta di toto scomesse su chi sostituirà Ventura. Tra i tanti nomi accostati al Bari, è stato fatto anche il suo. Qualcuno l’ha contattata da via Torrebella? “No, assolutamente. Guardo il Bari e so del momento nero che sta attraversando la squadra come so che è stato fatto il mio nome per la panchina, ma nessuno mi ha cercato, almeno per ora”.

Qual’ora arrivasse una chiamata… che farebbe? “Mah, molto facile e scontato. Sono un’allenatore che ha voglia di lavorare, quindi… Comunque, conosco Ventura e gli sono anche amico, e posso dire che il Bari è in buone mani. Ha tutte le carte in regola per trascinare fuori il suo gruppo da questa situazione”.

Quindi, a differenza di molti, lei accetterebbe una panchina in corso: “E perchè no? Ci mancherebbe”

Una battuta finale sulla sua ex squadra, ovvero il Bologna. Si aspettava questa crisi che sta investendo la società e, di conseguenza, la squadra? “Francamente sì. Quando sono arrivati i nuovi in società, subito si è avuta la sensazione che le cose potessero andare male”.

[Andrea Dipalo – Fonte: www.tuttobari.com]