Genoa, Ballardini: “Vietato rilassarsi”

Il tecnico ha sottolineato come la strada che porta alla salvezza si ancora lunga. Occorrono almeno 40 punti ed è assolutamente vietato rilassarsi. A cominciare da sabato prossimo quando al Ferraris arriverà l’Inter

Genoa, Ballardini: "Vietato rilassarsi"

VERONA – Intervenuto ai microfoni della stampa al termine della partita contro il Chievo, vinta nel finale grazie ad una rete di Diego Laxalt, Davide Ballardini, allenatore del Genoa, ha commentato la gara.

Il tecnico ha dichiarato che nel primo tempo la sua squadra non ha giocato bene. “Nelle due fasi di gioco c’era poco movimento e non è stata brava nel recupero di palla”. Nella ripresa invece, quando c’era da recuperare il pallone i ragazzi correvano. Alla fine pensa, però, che il Grifone abbia meritato la vittoria.

Capitolo salvezza

Ballardini è convinto che non esiste una posizione di classifica “tranquilla”. Anche se il Genoa ora è dodicesimo ciò che conta è arrivare a 40 punti.”Sappiamo che il campionato è complicatissimo e se non sei attento ed umile nelle due fasi di gioco rischi di fare brutte figure, quindi guai a rilassarsi”. Secondo lui, per arrivare alla salvezza occorrono ancora, quindi, grandi prestazioni, a cominciare da sabato prossimo quando a Marassi arriverà l’Inter. “E’ una squadra destinata a lottare per la Champions League, noi faremo di tutto per metterli in difficoltà in ogni modo”.