Genoa-Pescara 1-1: Manaj risponde a Simeone

972

Genoa-Pescara risultato, tabellino e cronaca del match

Genoa-Pescara risultato direttaGENOA (3-4-1-2): Perin; Izzo, Burdisso, Gentiletti; Edenilson, Rincon, Ntcham (dal 1′ st Pandev), Laxalt; L. Rigoni; Simeone (dal 30′ st Munoz), Ocampos (dal 21′ pt Gakpè). A disposizione: Lamanna, Zima, Izzo, Biraschi, Fiamozzi, Brivio, Lazovic, Cofie, Ninkovic. Allenatore: Juric

PESCARA (4-3-2-1): Bizzarri; Crescenzi, Campagnaro, Fornasier, Biraghi; Zampano, Brugman, Memushaj (dal 25′ st Manaj); Benali, Mitrita (dal 18′ st Verre); Caprari. A disposizione: Fiorillo, Pigliacelli, Zuparic, Vitturini, Bruno, Aquilani, Pepe, Cristante, Pettinari, Muric. Allenatore: Oddo

Arbitro: Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia

Assistenti: Vivenzi e Del Giovane

Quarto ufficiale: Di Iorio

Addizionali: Russo e Minelli

Reti: al 2′ st Simeone, al 41′ st Manaj

Ammonizioni: Edenilson, Gakpè, Zampano, Campagnaro, L. Rigoni

Espulso al 29′ st Edenilson per doppio giallo, al 34′ st Pandev per proteste

Recupero: 2 minuti nel primo tempo, 4 minuti nella ripresa


Anteprima di Genoa-Pescara

GENOVA – Si avvicina a grandi passi la sfida di Marassi tra Genoa e Pescara. La squadra genovese vi arriva in uno stato di forma apprezzabile e reduce da aver fermato il Napoli e avergli tolto addirittura il primato a beneficio della Juventus. Il Pescara ha fermato nel turno infrasettimanale il trend delle due sconfitte consecutive maturate con Inter e Lazio, pareggiando col Torino. Agli abruzzesi manca ancora la prima “vittoria sul campo” avendo maturato i 3 punti solo per il 3-0 a tavolino imposto dalla Lega nella partita contro il Sassuolo. Direzione della affidata a Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia.

QUI GENOVA – Tegola per il Genoa: è arrivato il responso clinico sulle condizioni di Pavoletti. Il bomber del grifone accusa una lesione alla coscia, per cui sarà indisponibile per i prossimi 25 giorni. Questa almeno è la prognosi espressa dai medici della squadra. Spazio dunque al “Cholito”. Il figlio di Diego Simeone sarebbe il maggior candidato a sostituire l’infortunato, in una squadra che con una vittoria domenica prossima punterebbe decisamente in alto, dovendo ancora recuperare il turno casalingo contro la Fiorentina. Lo schieramento dovrebbe il 3-4-3, modulo preferito di Juric, con Ntcham in stato di grazia a far coppia con Simeone e con Ocampos di supporto e a creare spazi per gli inserimenti da dietro.

QUI PESCARA – Il Pescara si presenta a Marassi con la necessità, seppur non ancora impellente, fi fare punti. La squadra di Oddo ha totalizzato finora 5 punti, tre dei quali a tavolino, ed è ancora in attesa della prima vera vittoria. Il tecnico dovrebbe schierare la squadra con il 4-3-2-1, contando su Caprari come unica punta vera, e Benali e Verre pronti al supporto. Dietro Campagnaro e Fornasier sono al centro di un castello difensivo piuttosto massiccio: una formazione che fa pensare che la squadra abruzzese voglia sfruttare le ripartenze.

Articoli correlati