Genoa-Udinese 0-1, il tabellino. Gol decisivo di Behrami

655

Genoa-Udinese 0-1, il tabellino. Gol decisivo di BehramiTabellino di Genoa-Udinese. 0-1 il risultato finale. Il gol decisivo è stato messo a segno al17′ del secondo tempo da Behrami. I rossoblu non riescono ad approfittare della superiorità numerica dovuta all’espulsione di Samir e ad agguantare il pareggio

GENOVA –  Finisce 0-1 a Marassi tra Genoa e Udinese. A segnare il gol decisivo è stato Behrami al 17′ della ripresa. Non basta alla squadra di Ballardini giocare gran parte della ripresa in superiorità numerica per l’espulsione di Samir (per lui rosso diretto deciso dal Var per un brutto fallo da dietro su Pandev) e l’assedio finale alla porta difesa da Bizzarri per evitare la seconda sconfitta di fila. Riprende il cammino vincente dell’Udinese di Oddo dopo la battuta d’arresto dell’Olimpico contro la Lazio di una settimana fa.

Genoa-Udinese 0-1, il tabellino

GENOVA – Tutto é pronto allo stadio Luigi Ferraris per la sfida tra Genoa-Udinese. Sono già state diramate la formazioni ufficiali. Ballardini ha scelto di mandare in campo Lapadula, Miglioree Omeonga fin dal primo minuto e di schierare il modulo 3-5-2. Quindi, Perin tra i pali e difesa a tre composta da Izzo, Spolli e Zukanovic. A centrocampo Biraschi e Migliore sulle corsie esterne, in cabina di regia Miguel Veloso affiancato da Bertolacci e Omeonga. Davanti la coppia formata da Pandev e Lapadula. Oddo può schierare il ristabilito Lasagna. Per lui modulo speculare. Quindi, Bizzarri tra i pali e retroguardia composta da Nuytink, Danilo e Samir. In mezzo al campo Fofana, Behrami e  Jankto, con Stryger Larsen e Pezzella sulle corsie. Davanti De Paul e Lasagna.

Le formazioni ufficiali

GENOA (3-5-2): Perin; Izzo, Spolli, Zukanovic; Biraschi, Omeonga, Veloso, Bertolacci, Migliore; Pandev, Lapadula. Allenatore: Ballardini

UDINESE (3-5-2): Bizzarri; Nuytinck, Danilo, Samir; Larsen, Fofana, Behrami, Jankto, Pezzella; De Paul, Lasagna. Allenatore: Oddo.

La presentazione della partita

GENOVA – Oggi allo stadio Luigi Ferraris si gioca Genoa-Udinese, incontro valevole per la ventiduesima giornata del campionato di Serie A, terza del girone di ritorno. Fischio di inizio previsto per le ore 15. Una sfida tra squadre che sono la dimostrazione di quanto a volte un cambio di allenatore possa avere effetti benefici. Con Ballardini i rossoblu hanno infatti racimolato 15 punti in nove partite (media 1.6) contro i 6 ottenuti da Juric nelle precedenti dodici e hanno subito soltanto quattro reti. Meglio ancora hanno fatto i bianconeri, che con Oddo in panchina hanno ottenuto 17 punti in 8 gare (media 2,1), anche se in queste ultime settimane hanno registrato una leggera flessione. Nel precedente turno di campionato il Genoa è stato battuto di misura all’Allianz Stadium di Torino dalla Juventus e ora in classifica è quindicesimo a quota 15.

L’Udinese, invece, non è riuscita ad andare oltre il pari casalingo contro la Spal ed è nona con otto lunghezze in più. La gara è stata affidata al signor Pairetto della sezione di Nichelino. Tolfo e Tasso saranno gli assistenti, con Di Martino come quarto uomo. I responsabili del Var saranno Calvaresi e Preti. Sono 23 i precedenti a Marassi tra le due compagini, con il bilancio di 12 successi per i padroni di casa, 8 pareggi e 3 affermazioni degli ospiti. L’ultima sfida risale al 6 novembre 2016 quando terminò 1-1 con reti di Thereau e Ocampos. All’andata invece finì 1-0 per la squadra friulana con gol decisivo di Jacob Jankto.

Qui Genoa

Ballardini non potrà contare su Giuseppe Rossi, fermato da una lesione muscolare. Recupera, invece, sia Zukanovic, che ha scontato la giornata di squalifica, sia Veloso e Migliore che hanno smaltito i rispettivi infortuni. I dubbi di formazione riguardano la scelta tra Veloso e Omeonga e quella tra Pandev e Lapadula. Al momento sarebbe in vantaggio i due i cui nomi sono indicati per primi nei relativi ballottaggi. Possibile modulo 3-5-2. Quindi, Perin tra i pali e difesa a tre composta da Izzo, Spolli e Zukanovic. A centrocampo Rosi e Laxalt sulle corsie esterne, in cabina di regia Miguel Veloso affiancato da Bertolaccie Luca Rigoni. Davanti la coppia formata da Taarabt e Pandev.

Qui Udinese

Oddo dovrà rinunciare all’infortunato Adnan e valutare le condizioni di Lasagna e Widmer, che lamentano, rispettivamente, una microfrattura e un problema muscolare. In forte dubbio è soprattutto il primo, che in caso di forfait potrebbe essere sostituito da Maxi Lopez o Perica. Gli altri dubbi di formazione riguardano la scelta tra Nuitinck e Angella  e quella tra Behrami e Halfredsson con i due indicati per primi nei rispettivi ballottaggi che, al momento, risulterebbero in vantaggio. Possibile modulo 3-5-1-1. Quindi, Bizzarri tra i pali e retroguardia composta da Nuytink, Danilo e Samir. In mezzo al campo Barak, Behrami e  Jankto, con Stryger Larsen e Pezzella sulle corsie. Davanti De Paul a sostegno dell’unica punta Lasagna o del suo eventuale sostituto.

LE PROBABILI FORMAZIONI

GENOA (3-5-2): Perin; Izzo, Spolli, Zukanovic; Rosi, Bertolacci, Miguel Veloso, L. Rigoni, Laxalt; Taarabt, Pandev. A disposizione: Lamanna, Biraschi, Gentiletti, Rossettini, Cofie, Omeonga, Brlek, Lazovic, Galabinov, Pellegri, Lapadula. Allenatore: Davide Ballardini.

UDINESE (3-5-1-1): Bizzarri, Nuytink, Danilo, Samir, Stryger Larsen, Barak, Behrami. Jankto, Pezzella, De Paul, Lasagna. A disposizione: Scuffet, Borsellini, Widmer, Angella, Fofana, Balic, Halfredsson, Maxi Lopez, Perica. Allenatore: Massimo Oddo.

Arbitro: Luca Pairetto della sezione di Nichelino

Assistenti: Tolfo – Tasso

Quarto Uomo: Di Martino

Var: Calvarese

Avar: Preti

Stadio: Luigi Ferraris di Genova