Giampaolo: “4-4-2? Non Siamo Pronti”

217

Il mister Giampaolo, puntuale come sempre in sala stampa, alle domande dei cronisti, risponde: “Si ricomincia da dove si è lasciato a fine campionato, di nuovo non c’è nulla se non i momenti emozionanti sulla crescita della squadra. E’ il quinto campionato che il Catania è in serie A e di anno in anno ha punti in più rispetto all’anno prima, l’obiettivo del Catania resta sempre la salvezza prima di ogni cosa”.

“Domani si vedrà una squadra pulita mentalmente, tatticamente faremo una variabile a tema in quanto il modulo del 4-3-1-2 è un sistema che i giocatori hanno sempre fatto”.

“Purtroppo al momento non sono disponibili gli esterni come Liama e Gomez quindi il modulo si adatterà ai giocatori. L’organico al momento non è pronto per il 4-4-2: il lavoro svolto fino ad oggi si metterà in un cassetto e più avanti vedremo se rispolverarlo”.

“Domani la differenza la farà il carattere e la voglia della squadra di portare il risultato a casa. Qualche dubbio sulla formazione lo tengo più che altro per problemi fisici di qualcuno, per questo motivo domani mattina farò una seduta di rifinitura a Verona”.

“Ricchiuti giocherà sicuramente e dietro le 2 punte, in quanto è un giocatore fondamentale e mi da garanzia. Barrientos ancora non è pronto, il nostro campionato molto fisico, lui deve crescere fisicamente, strutturalmente e deve essere più dinamico in quanto viene da un lungo stop di 2 anni. I più informa al momento sono i più piccolini di statura come Ricchiuti, Morimoto, Mascara, Antenucci.”

Il mister risponde infine a una domanda sulla tessera del tifoso e ai pochi abbonati di quest’anno: “Il calcio senza pubblico è un calcio triste purtroppo, è un bene da conservare. In riferimento alla tessera del tifoso: “purtroppo pagano in tanti per colpa di pochi”.

[Giuseppe Puglisi – Fonte: www.mondocatania.com]

Articoli correlati