Grosseto-Pescara 2-4: poker biancoazzurro, abruzzesi ancora in vetta

95

GROSSETO – In attesa del posticipo tra Torino e Padova il Pescara conquista la vetta della classifica grazie al poker calato a Grosseto. Partita equilibrata fino alla sfortunata deviazione di Alfageme nella propria porta (33′). Ci pensa poi Insigne prima ad inventare il 2-0 sul finale di tempo, quindi a far segnare la rete della tranquillità a Nielsen in apertura di ripresa. In classifica vincono anche le inseguitrici Sassuolo e Verona nei rispettivi incontri con Crotone e Livorno.

leggi l’approfondimento: Grosseto-Pescara 2-4: ciclone Delfino anche in Toscana

TABELLINO:

GROSSETO (4-4-2): Viotti; Calderoni, Olivi, Antei, Petras; Caridi, Crimi, Ronaldo, Mancino (dal 1′ st Sciacca); Alfageme (dal 1′ st Misuraca), Sforzini. A disposizione: Narciso, Keko, Curiale, Formiconi, Giallombardo. Allenatore: Guido Ugolotti.

PESCARA (4-3-3): Anania; Bocchetti, Capuano, Romagnoli, Balzano; Cascione, Togni (dall’11’ st Kone), Nielsen; Insigne (dal 23′ st Gessa), Maniero, Caprari (dall 11′ st Sansovini). A disposizione: Cattenari, Zanon, Soddimo, Brosco. Allenatore: Zdenek Zeman.

Arbitro: Emiliano Gallione di Alessandria

Reti: 33′ pt Alfageme (aut.), 43′ pt Insigne, 8′ st Nielsen, 21′ st Sansovini, 31′ st Sforzini, 49 st Sforzini

Ammoniti: Crimi, Cascione, Anania

Espulso: al 16′ st Ronaldo per proteste

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 4′ minuti nella ripresa.

Articoli correlati