Guidolin: “Zero errori e massima concentrazione”

Ancora 24 ore e l’Udinese saprà il suo destino. Il tecnico bianconero non nasconde un mix di sentimenti alla vigilia della gara più importante della stagione: “L’Arsenal è più vicino alla meta di quanto lo siamo noi – esordisce Guidolin in conferenza stampa -. L’emozione non manca, tanti sentimenti affollano i nostri cuori e la nostra testa. Noi pensiamo di essere pronti e sicuramente daremo tutto che abbiamo per centrare questo straordinario obiettivo”

Ha preparato qualche soluzione tattica diversa dalla sfida dell’Emirates?
“Abbiamo provato soluzioni alternative, ma una squadra non può cambiare pelle a attitudini. Dovremo fare una grandissima partita perché affrontiamo un avversario forte. Non credo alla crisi dell’Arsenal, i Gunners sono abituati a giocare sotto pressione e hanno sempre saputo reagire ai momenti di difficoltà. Dovremo essere bravissimi a non commettere errori e cercare di essere pungenti”.

Sarà un vantaggio giocare il ritorno tra le mura amiche?
“Dobbiamo tirar fuori una prestazione perfetta. Il nostro pubblico ci inciterà perché tutto il Friuli sta vivendo questa vigilia con grande trepidazione, ma i primi protagonisti siamo noi, nel bene e nel male”.

Peseranno le assenze tra le fila dei Gunners?
“Non mi interessano i problemi dell’Arsenal, penso solo ai miei”.

Avete la consapevolezza di poter battere i ragazzi di Wenger?
“La consapevolezza può essere pericolosa se rimane tale. All’andata abbiamo perso con un risultato pericoloso, nessuno di noi può essere contento. Abbiamo avuto la bravura e la capacità di tenere la partita aperta. Non dobbiamo avere certezza, ma pensare a riproporci e a fare ancora meglio di quello che abbiamo fatto a Londra”.

Ha qualche indicazione tattica da poter svelare?
“Dalla partita di andata abbiamo recuperato Basta, ma non Floro Flores. Il gruppo è lo stesso dell’Emirates. Ho ancora un po’ di tempo per decidere con che undici scenderemo in campo”.

[Sito Ufficiale Udinese Calcio – Fonte: www.udinese.it]