Handanovic, un 2011 da incorniciare

256 0

È il meno battuto di queste prime cinque giornate. E’ l’angelo custode della porta bianconera ed ha raccolto, nelle ultime sette gare ufficiali, solo tre palloni nella sua rete senza potervici fare nulla e, uno di questi, è arrivato su calcio di rigore.

Samir Handanovic non è più una sorpresa per il nostro campionato ma il suo 2011, fino a questo momento, è stato straordinario per il livello delle prestazioni messe in mostra e per la costanza di rendimento che, di conseguenza, ha infuso una grande fiducia non solo alla difesa ma anche al resto della squadra perché avere un portiere che da sicurezza è un fattore fondamentale per tutti.

Sempre attento, vigile e con il riflesso pronto, l’estremo difensore sloveno si è guadagnato, partita dopo partita, allenamento dopo allenamento, un ruolo di spicco all’interno dello spogliatoio ed è tra gli idoli indiscussi del Friuli oltre a essere un pilastro inamovibile sia per Francesco Guidolin che per il commissario tecnico della nazionale slovena che non ha mai perso l’occasione di convocarlo per vestire la numero uno della sua rappresentativa.

Molti ce lo invidiano, Udine se lo coccola perché la “Saracinesca di Lubiana” ha ancora molto da dare e lo farà con la maglia bianconera sulle spalle a suon di parate.

[Sito Ufficiale Udinese Calcio – Fonte: www.udinese.it]