Il calcio si ferma. Salta Cagliari-Catania della 16esima giornata

Alla fine sarà sciopero dei calciatori. Il campionato si fermerà l’11 e 12 dicembre, quando sarebbe in programma la 16 giornata di A. L’incontro, avvenuto nella sede della Figc in via Allegri a Roma, tra Assocalciatori, Lega di Serie A e il presidente federale Abete si è concluso con una fumata nera al termine di una riunione con vibranti tensioni e colpi di scena. A far saltare il banco è stata l’Aic, rappresentata dall’avvocato Leonardo Grosso, che ha abbandonato il tavolo delle trattative allorchè è venuto meno l’accordo sul settimo punto del contratto collettivo: la questione dei “fuori rosa”. I calciatori non accettano che le società abbiano la facoltà di far allenare i propri giocatori in disparte dal resto della squadra, pur garantendo la preparazione atletica adeguata.

L’Aic, sugli altri sei punti in questione, si era detta “pronta e disponibile a trattare” ma è stato il settimo punto a far crollare il tutto. Il presidente di Lega, Maurizio Beretta, commenta così la giornata odierna: “Scelta pericolosa, gravissima. Sono stupefatto dalla decisione dell’Aic di alzarsi dal tavolo della trattativa mentre il presidente Abete stava illustrando la bozza di sintesi preparata dalla Figc. Sono rimasto stupefatto. Un pericoloso gioco al massacro, una riunione allucinante, una cosa senza precedenti”. Il presidente della Lazio e consigliere federale Claudio Lotito conferma lo sconcerto: “L’atteggiamento dell’Assocalciatori è pretestuoso, non ci hanno voluto ascoltare. Dei fuori rosa non abbiamo mai parlato. Il problema è che, naturalmente, in rose di quaranta giocatori è necessario suddividere l’organico almeno i due gruppi diversi”.

Adesso la vertenza si sposterà davanti all’Alta Corte del Coni, che nominerà un commissario ad acta per riscrivere un nuovo contratto collettivo, che società e calciatori non sono riusciti a elaborare in diversi mesi di trattative.

La questione è, dunque, lontana dalla risoluzione. Intanto, le partite che “saltano” sono le seguenti:

Bologna-Milan
Brescia-Samp
Cagliari-Catania
Genoa-Napoli
Inter-Cesena (già rinviata per l’impegno dei nerazzurri al Mondiale per club)
Juventus-Lazio
Lecce-Chievo
Palermo-Parma
Roma-Bari
Udinese-Fiorentina.

[Fabio Frongia – Fonte: www.tuttocagliari.net]