Il mercato passa da Liverpool: lo scenario tra Mascherano e Kuyt

You’ll never walk alone, non camminerai mai solo. Lo storico coro-inno del Liverpool, simbolo del club di Anfield che risuona ormai da anni nel fortino dei Reds, per questa stagione potrebbe essere leggermente più fuori luogo. E’ arrivato Roy Hodgson, è partito per Milano l’allenatore idolo Rafa Benitez, ma adesso per questioni finanziare il nuovo Liverpool rischia di ritrovarsi non proprio al top come negli anni scorsi delle glorie anche europee. L’Inter, con lo sbarco di Benitez sulla panchina, ha subito buttato l’occhio dalle parti di Anfield proprio per volontà del tecnico spagnolo, e l’obiettivo numero uno è ormai da mesi Javier Mascherano.

Ormai ve lo ripetiamo da mesi, “contrastando” le voci provenienti da Barcellona: l’argentino vuole solo l’Inter, e ci è voluto Diego Miltio per comunicarlo ‘ufficialmente’ a tutto il mondo. Adesso la certezza c’è, il giocatore preferisce la maglia nerazzurra a qualsiasi altra, sia per il legame con Rafa, sia per la colonia albiceleste pronta ad accoglierlo alla Pinetina.

L’Inter, da parte sua, gradisce moltissimo il centrocampista del Liverpool, anche per regalare al nuovo allenatore un suo mastino fidato. Il prezzo sta scendendo di settimana in settimana, si era partiti dai 38 milioni e siamo ora secondo le ultime novità sui 25-28, ma il club campione d’Europa più di 20 milioni non vorrebbe spendere (se non di meno, ma dipenderà dalla cifra che arriverà dalla cessione di Balotelli). La fortissima volontà di Mascherano però è superiore ad ogni altra cosa, e l’impressione è che l’affare si farà non subito, ma alla lunga la pressione del ragazzo e dell’Inter sulle casse del Liverpool (in netta difficoltà) porteranno alla chiusura dell’affare, per la gioia del Jefecito che continua a non rispondere ad Hodgson.

L’altra idea a tinte Reds di Branca e Benitez è Dirk Kuyt. L’olandese, reduce da un Mondiale più che positivo, è individuato come sostituto ideale per il partente Balotelli. Ovviamente quello di Kuyt non è l’unico nome sulla lista, tutt’altro, ma le sue caratteristiche sposerebbero alla perfezione con l’idea tattica di Rafa. Ma se la volontà di Mascherano è assolutamente dirottata in senso Inter, senza altre vie d’uscita, per Dirk la situazione cambia. Lui sicuramente farebbe i salti di gioia se potesse seguire Benitez a San Siro, al club campione d’Europa dove gioca il suo grande amico Sneijder e con l’allenatore che lo ha portato ad Anfield lanciandolo come campione assoluto, ma il suo legame con il Liverpool è stretto. Insomma, di abbandonare la barca nel momento più difficile, Dirk non sarebbe entusiasta.

Lui è persona corretta, ma sa anche che a 30 anni un’occasione come l’Inter, in un club che gioca la Champions (cosa che il Liverpool quest’anno non farà) per vincerla, non passa più davanti facilmente. Restare gli farebbe piacere, andare a Milano ancor di più. Lo scenario è dunque il seguente: se l’Inter trovasse un’intesa con il Liverpool sui 12 milioni circa l’affare potrebbe farsi, ma a 18-19 come pare impostato, sembra molto difficile. La situazione può sbloccarsi presto, anche visto l’arrivo di Joe Cole che volendo può spostarsi sulla corsìa occupata da Kuyt, ma per ora è sicuramente più vicino Mascherano, anche perchè prima di muoversi con prepotenza sull’olandese l’Inter vuole sistemare il caso SuperMario. Ma se entrambi gli assi arrivassero all’Inter, allora sì che il Liverpool, quest’anno, camminerebbe un po’ più solo del solito…

[Fabrizio Romano – Fonte: www.fcinternews.it]