Il Profeta alla conquista della Capitale: “Manca solo il derby per entrare definitivamente nel cuore dei tifosi biancocelesti”

La Lazio vola, Hernanes incanta, il derby si avvicina. Ad inizio stagione aveva promesso una Lazio competitiva, per il momento il Profeta è stato di parola. Con le sue giocate sta traghettando la squadra biancoceleste verso lidi inimmaginabili, ha conquistato tutti per umiltà e personalità, sta facendo la gioia dei suoi compagni di reparto sfornando assist a ripetizione. Contro il Bari ha trovato il suo primo centro su azione (il primo in assoluto l’aveva siglato con il Bologna su calcio di rigore), una rete pesante che ha sbloccato l’empasse del “San Nicola”.

E’ tornato ad esultare come ai tempi del San Paolo, con una capriola spettacolare, simbolo del rilancio laziale. Dall’Inferno al paradiso, dall’incubo della retrocessione alla vetta solitaria della classifica. Ha rivoltato la Lazio come solo i fuoriclasse sanno fare, ma nei pensieri del numero 8 di Recife manca ancora qualcosa. “Vinceremo il derby ed io segnerò”, aveva profetizzato in pieno agosto.

Ora la stracittadina è lontana poco più di due settimane e l’attesa si fa elettrizzante. Manca l’ultima ciliegina su una torta montata con panna dolcissima: “Manca solo il derby per conquistare definitivamente i cuori dei miei nuovi tifosi – ha spiegato Hernanes in patria – . La partita contro la Roma è un momento molto importante per i nostri sostenitori. Vivono quel giorno con grande passione ed intensità ed io non voglio deluderli. Piano piano, con il lavoro, sto gradualmente entrando nei loro cuori. Sta avvenendo più velocemente di quanto mi aspettassi ad inizio stagione”.

Ha bruciato le tappe ed ora vuole ricompensare la gente laziale con la rivincita più importante. In città sente l’ansia che cresce giorno dopo giorno. La vive quotidianamente, perché il brasiliano si è calato a 360° negli umori della Capitale. Conosce i suoi desideri più segreti, ora vuole esaudirli. Non teme l’eccessiva pressione, sa come gestire la tensione nei momenti cruciali, ha un equilibrio interiore che gli consente di vivere con leggerezza anche le emozioni forti. E’ la serenità tipica di coloro che hanno piena consapevolezza dei propri mezzi. Non si nasconde il Profeta, le responsabilità sono il suo pane quotidiano. La Roma è avvisata.

[Daniele Baldini – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]