Inter: caccia alla punta

A caccia della punta. L’Inter setaccia il mercato nazionale e internazionale, tra gennaio e giugno servono rinforzi. Andrea Stramaccioni non sa più in che lingua dirlo: l’unica mancanza seria per la rosa di questa squadra è in attacco. Sarà naturalmente accontentato, anche perché l’esperimento Marko Livaja voluto da lui e dalla società finora ha funzionato. Da gennaio però si entra nel vivo, serve un sostegno in più. E per questo, la soluzione potrà essere anche un low cost temporaneo, con i tanti nomi che circolano da Pinilla fino a Bianchi.

Per l’estate, però, potrebbe arrivare un grande colpo. C’è Klaas-Jan Huntelaar che si libera a parametro zero se non rinnova con lo Schalke: il suo agente ha aperto all’Inter, l’ingaggio è un ostacolo come anche la concorrenza inglese. Ma il Cacciatore intriga e non poco. Decisamente più difficile arrivare a Robert Lewandowski, che il Corriere dello Sport rilancia come ipotesi concreta: costi di cartellino elevatissimi, il Borussia Dortmund è bottega cara. Attenzione poi a tante altre piste internazionali e non solo, per trovare una punta che possa giocarsela anche per un posto con Milito.

Il tutto, senza dimenticare un ritorno sicuro: quello di Samuele Longo, partito forte all’Espanyol e adesso penalizzato da una squadra che in Liga sta deludendo. Non c’è impianto di gioco, non c’è convinzione. Ma Samuele dimostra comunque quello che vale e Stramaccioni lo aspetta a Milano dal prossimo giugno. Chissà che non possa essere il suo anno…

[Fabrizio Romano – Fonte: www.fcinternews.it]