Inter, Handanovic: “E’ arrivato il momento di vincere trofei”

289

Le parole del portiere dell’Inter nel corso di una lunga intervista social rilasciata ai canali ufficiali del club nerazzurro.

MILANO – Samir Handanovic ha rilasciato una lunga intervista sui canali ufficiali dell’Inter rispondendo alle domande dei tifosi. Queste le parole del portiere sloveno a cominciare dallo stato d’animo legato alla Pandemia: “All’inizio tutti pensavamo fosse meno grave del previsto, prendendo il coronavirus un po’ sottogamba. Ora siamo consapevoli e seguiamo le regole. Per il resto la preoccupazione è normale. Sto con la famiglia, si gioca a carte e scacchi, leggo libri, la TV è spesso accesa di sera con i bambini”.

Poi, spazio al calcio a partire dai momenti più belli vissuti con l’Inter: “Un sogno, giocavo nell’Udinese e tutti a quel punto ambiscono a livelli superiori. L’Inter è un top club mondiale e in quel momento fu una grande gioia personale. Inter-Empoli dell’anno scorso? Bella serata perché è finita bene. Un momento difficile, ma emozionante perché siamo andati in Europa solo all’ultima giornata. Non bisogna però vivere di ricordi. Il momento migliore? La parata su punizione di Calhanoglu nel derby. Poi Lazio-Inter la ricordo con ancora più piacere. Ora è il momento di alzare trofei”.

Sul rapporto con Padelli e Berni: “Molto bello, non solo in quanto colleghi tra i pali. Anche fuori ci troviamo spesso molto d’accordo, anche solo guardandoci negli occhi. Siamo insieme ormai da quattro anni ed è normale”. L’infortunio è ormai alle spalle: “Sono passati due mesi. Ormai è tutto alle spalle”. Infine la chiosa con un bel messaggio: “Tutti dobbiamo avere senso di responsabilità. In carriera dai grandi campioni ho rubato anche i comportamenti da tenere nei momenti difficili. Ringrazio Dalbert. Un privilegio poi per me essere il capitano dell’Inter. Ne sono orgoglioso. Ai compagni dico di tenere duro, di sfruttare questi momenti per passare il tempo con le famiglie. Presto torneremo a battagliare insieme”.

Articoli correlati