Inter: l’emergenza ora è in attacco

logo-interSembra un virus, uno di quelli che colpisce a blocchi. Prima il centrocampo, poi la difesa e ora l’attacco. Quando la strada pare tornare in discesa e tutti i tasselli al loro posto, ecco che l’emergenza si sposta. Andrea Stramaccioni, un po’ come l’Inter da sempre, è abituato a fare i conti con le carenze d’organico, ma l’elenco degli acciacchi stagionali rimane imbarazzante.

L’ultimo ad aggiungersi alla lista è Antonio Cassano, ko martedì in Tim Cup. Niente di particolarmente grave per lui, ma il risentimento (e per fortuna non uno stiramento) alla coscia sinistra rimediato contro il Bologna, probabilmente, non gli consentirà di prender parte alla trasferta contro la sua ex Roma. Cautela anche per Diego Milito e il suo colpo al ginocchio, un fastidio che lo fa correre ‘male’, facendo aumentare i rischi di un infortunio muscolare. Sia il barese che l’argentino, quindi, rischiano seriamente di saltare la sfida con i giallorossi, anche se non è da escludere che almeno il Principe possa essere comunque convocato.

Una convocazione che potrebbe essere necessaria, anche perché pure Coutinho non sta bene (il problema muscolare non lo lascia tranquillo) e lo stesso discorso vale per Alvarez (ancora uan settimana ai box). Restano a disposizione, quindi, solo in tre: Palacio, Rocchi e Livaja. Ma, per motivi diversi, il solo Trenza offre garanzie di tenuta e profitto.

[Alessandro Cavasinni – Fonte: www.fcinternews.it]