Inter-Roma: la presentazione

109

logo-interBig-match all’Olimpico tra Roma e Inter. Purtroppo per i tifosi di fede nerazzurra, però, rispetto alla gara d’andata molte cose sono cambiate in peggio, basti dare un’occhiata alla classifica. Ma la squadra di Walter Mazzarri è in ripresa dopo un lungo periodo buio e può guardare alla sfida di stasera con maggior convinzione.

LA TATTICA – L’allenatore toscano non muterà canovaccio tattico e, rispetto alle ultime uscite, l’unico cambio dovrebbe riguardare Icardi per Milito. Per il resto, tutto confermato: solito 3-5-2, con Rolando preferito nuovamente a Campagnaro e Kuzmanovic in vantaggio su Cambiasso. Dubbio Hernanes: se dovesse prevalere la precauzione, come sembra, allora spazio a Ricky Alvarez. Si profila un’altra panchina anche per D’Ambrosio.

GLI AVVERSARI – Privo di parecchie pedine importanti, Rudi Garcia sorride per i recuperi di Gervinho, Pjanic, Florenzi (per la panchina) e Torosidis. Out Totti, Balzaretti, Maicon e Dodò. Come il collega, anche il francese non muta atteggiamento tattico: 4-3-3 collaudato e tridente composto dall’ex Destro, dall’ivoriano e da Ljajic.

I PERICOLI – Destro ha già saputo colpire la sua ex squadra, ma è tutta la Roma a far paura. Una squadra che sta facendo grandi cose in campionato e in casa è praticamente imbattibile. Mazzarri dovrà catechizzare a dovere i suoi, specie per la fase difensiva: concedere metri a gente come Gervinho e Pjanic sarebbe fatale. E il match d’andata al Meazza è ancora lì a ricordarlo.

DOVE COLPIRE – L’Inter non vince in campionato nell’Olimpico giallorosso dal lontano 2008, quando Ibrahimovic (doppietta), Stankovic e Obinna siglarono un perentorio 4-0. Quella era la prima Inter di José Mourinho, questa rischia di essere l’ultima con ancora qualche reduce del Triplete. Benatia-Castan rappresentano un tandem spesso imperforabile, ma né Torosidis né Romagnoli possono considerarsi al livello dei titolari. Inoltre, presumibilmente la Roma cercherà la vittoria a tutti i costi per mettere pressione alla Juventus, quindi i nerazzurri potrebbero avere spazi invitanti per le ripartenze.

OCCHI PUNTATI SU… – Icardi. Che sia arrivata la prima volta da titolare in A per Maurito con la maglia dell’Inter? Probabile. Il suo apporto nelle ultime partite è sotto gli occhi di tutti e Mazzarri non aspettava altro che una condizione fisica decente per concedergli maggior minutaggio. All’Olimpico, contro la Roma, Icardi potrebbe finalmente scendere in campo dall’inizio e far coppia con Palacio, andando a formare quel tandem tutto argentino che era nelle premesse fin dall’estate.

[Alessandro Cavasinni – Fonte: www.fcinternews.it]

Articoli correlati