Inter-Rubin Kazan 2-2: Nagatomo salva i neroazzurri

San Siro stregato. Non riesce neanche all’Inter l’impresa di sfatare quella che ormai potremmo definire una “maledizione”, vincere in casa, in quello stadio che in realtà dovrebbe dare una spinta ulteriore alla vittoria. Va bene che il pubblico non era quello delle grandi occasioni, ma i nerazzurri hanno sbagliato l’approccio alla gara, giocando male soprattutto in difesa dove Jonathan si è reso autore di una prova disastrosa, e non soltanto per il rigore procurato, e Samuel è apparso più che appannato. Fortuna che dopo lo svantaggio l’Inter ha avuto una fiammata di orgoglio e ha ricominciato a spingere, fino a trovare il gol con Livaja, proprio lui, il volto nuovo e per questo motivo uno dei più attesi. Ma il Rubin non si è scomposto, ha continuato a fare la propria partita ordinata, attenta ma non rinunciataria, e a pungere in contropiede, portando diversi grattacapo alla porta di Handanovic.

Stramaccioni ha provato anche a variare più volte l’assetto tattico: prima ha tolto, a inizio ripresa, Jonathan per inserire Guarin a centrocampo e arretrare Zanetti; poi è passato al 4-2-3-1 togliendo Livaja e e Cassano per inserire Milito e Pereira. Ma il fortino russo ha resistito, complice anche un attacco che è rimasto abulico nonostante le forze fresche, e allora in contropiede Natcho ha gelato San Siro. Stavolta è stato Ranocchia, uno dei salvabili fino a quel momento, a fare la figura del “pollo” facendosi superare di forza. Il pubblico comincia a sfollare ma quando tutto sembrava ormai perso e il Rubin aspettava solo lo scorrere del tempo, ecco il gol che non ti aspetti, una gran girata al volo di Nagatomo su assist di Milito. L’orgoglio almeno è salvo, ma ci sarà da riflettere…

TABELLINO:

Inter (4-3-1-2): Handanovic; Jonathan (1′ st Guarin), Ranocchia, Samuel, Nagatomo; Zanetti, Cambiasso, Gargano; Coutinho, Livaja (16′ st Milito), Cassano (23′ st Pereira). A disp.: Belec, Silvestre, Juan Jesus, Sneijder. All.: Stramaccioni

Rubin Kazan (4-4-2): Ryzhikov; Kuzmin, Navas, Bocchetti (37′ st Kaleshin) , Sharonov, Marcano, Karadeniz, Eremenko; Ryazantsev (25′ st Orbaiz), Rondon. A disp.: Haghihi, Davydov, Kasaev, Dyadyun, Tore. Allenatore: Kurban Berdyev

Arbitro: Deniz Aytekin (GER)

Reti: 17′ Ryazantsev (R), 39′ Livaja (I), 39′ st Rondon (R), 47′ st Nagatomo

Ammoniti: Bocchetti, Marcano, Orbaiz (R), Guarin (I)

[Redazione Fc Inter News – Fonte: www.fcinternews.it]