Italia, Lippi: “Non sono pentito delle scelte”. Cannavaro: “Gol frutto di casualità, evitiamo processi ai singoli”

Interrogato durante la conferenza stampa post-partita riguardo la sostituzione di Simone Pepe, apparso tra i più positivi in campo, operata tra primo e secondo tempo, il CT azzurro Marcello Lippi ha specificato:

Nella ripresa ho messo Camoranesi in campo anche perché Pepe non ha fatto quel che gli avevo chiesto. Non voglio dire che questa scelta debba essere vista come una punizione nei suoi confronti, c’era alla base anche un’idea di variazione tattica, ma anche questo aspetto ha influito. Le mie scelte? Non sono assolutamente pentito, di fenomeni lasciati a casa che oggi avrebbero potuto risolvere la situazione da soli non ce ne sono.

Il capitano della nazionale azzurra Fabio Cannavaro reagisce ai prevedibili attacchi nei confronti della squadra e dei giocatori agli ordini di Lippi nel post-partita di Italia-Nuova Zelanda:

Siamo una squadra, non serve e non vogliamo cercare il colpevole, il gol che abbiamo subito è stato frutto di una casualità: hanno messo questa palla in area che è stata deviata, io poi me la sono trovata addosso e l’ho deviata a mia volta; forse era anche fuorigioco, ma al di là di questo rammarico i nostri avversari sono arrivati nella nostra area soltanto due volte. Noi lavoriamo bene, sappiamo cosa dobbiamo fare, e tutti quelli che sono qui hanno meritato la maglia azzurra. Al Mondiale poi capita che ti qualifichi con 5 punti, con 4, qualche volta con 3. Comunque, al di là del gol subito, c’è stata una squadra in campo che ha cercato di giocare e vincere, dunque evitiamo i processi ai singoli giocatori.

[Andrea Dipalo – Fonte: www.tuttobari.com]