Una doppietta di Ferran Torres stende l’Italia: vince la Spagna 2-1

2672

Italia Spagna Nations League cronaca diretta live risultato in tempo reale

Doppietta di Ferran Torres per il successo della Nazionale di Luis Enrique che accede alla finale di Nations League.

MILANO – Nel match valido per le semifinali di Nations League la Spagna batte 2-1 l’Italia conquistando l’accesso alla finale. Succede tutto, o quasi, nella prima frazione di gioco con la Nazionale di Luis Enrique che passa in vantaggio e raddoppia grazie ad una doppietta di Ferran Torres, nel mezzo il doppio giallo rimediato da Bonucci. Nel finale la Nazionale di Mancini accorcia con Pellegrini ma non basta. Con questo successo, dunque, la Spagna stacca il pass per la finale di Nations League che giocherà contro una tra Belgio e Francia mentre l’Italia torna a perdere una partita dopo una striscia di 37 gare. L’Italia giocherà la finale per il terzo posto.

La cronaca del match

RISULTATO FINALE: ITALIA-SPAGNA 1-2 

SECONDO TEMPO

 

97' Fine partita.

95' Punizione della trequarti per la Nazionale di Mancini, tutti in avanti. Non ha nulla da difendere l'Italia.

93' Saltati tutti gli schemi in questo finale di partita con l'Italia che rincorre ma la Spagna non perde ma il possesso palla. Palleggio infinito da parte delel Furie Rosse.

91' Cinque minuti di recupero.

89' Cartellino giallo per Oyarzabal, quinto ammonito del match.

89' Italia che non ha ancora toccato palla dopo la rete di Pellegrini. Sta forzando molto la Nazionale di Luis Enrique, ora la Spagna sta nascondendo il pallone all'Italia. 

87' Riprende a palleggiare la Nazionale di Luis Enrique che, come suo solito, si sta difendendo con il possesso palla. Italia di nuovo chiusa nella sua metà campo. 

85' Cambio nella Spagna con Luis Enrique che ha appena mandato in campo Sergi Roberto al posto di Gavi.

84' All'improvviso torna in partita l'Italia con Chiesa che sfrutta un errore di Bryan Gil, si invola verso la porta e appoggia per Pellegrini che non può sbagliare da pochi passi, 1-2.

83' GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL ITALIA! PELLEGRINI!

81' Seicento secondi più recupero alla conclusione del match con la Spagna che sta facendo possesso palla, non ha alcuna fretta la Nazionale di Luis Enrique.

79' Spagna ad un passo dal terzo gol con Marcos Alonso che, dall'interno dell'area, calcia a botta sicura col mancino ma Donnarumma si oppone con un grande intervento.

78' Squadre lunghissime in questo finale e tanti spazi per attaccare. La Spagna è ad un passo dalla finale di Nations League, Italia vicina alla prima sconfitta dopo 37 partite. 

76' Doppio cambio nella Spagna con Luis Enrique che ha appena mandato in campo Mikel Merino e Bryan Gil al posto di Koke e Sarabia.

75' Momento di massimo sforzo da parte della Nazionale di Mancini che non ha nulla da perdere in questo finale di partita, anche il pubblico di San Siro sta provando a spingere l'Italia. 

73' Cambio nell'Italia con Mancini che ha appena mandato in campo Calabria al posto di Barella. 

72' Cartellino giallo per Pino, quarto ammonito del match.

70' Fase di match non particolarmente divertente e non potrebbe essere altrimenti, Spagna che continua ad aumentare le sue percentuali di possesso palla mentre l'Italia prova a sfruttare le eventuali occasioni in contropiede. 

68' Metà della seconda frazione di gioco che è andata in archivio. Ricordiamo che domani sera, in quel di Torino, si giocherà la seconda semifinale tra Belgio e Francia.

66' Cartellino giallo per Sarabia, terzo ammonito del match. 

65' Cambio nell'Italia con Mancini che ha appena mandato in campo Pellegrini al posto di Jorginho.

64' Spagna ad un passo dal terzo gol con Pino che mette a sedere Emerson Palmieri e mette al centro per il colpo di testa di Oyarzabal, palla che si perde a lato di nulla.

62' Torna a farsi vedere la Nazionale di Mancino con Chiesa che, pescato in verticale, entra in area e calcia centrando il palo. Successivamente, però, bandierina alzata da parte del guardalinee.

61' Siamo entrati nell'ultimo terzo di gara con la Spagna sempre in vantaggio 2-0 sull'Italia, sta decidendo la doppietta di Ferran Torres nella prima frazione di gioco. 

59' Doppio cambio nell'Italia con Mancini che ha appena mandato in campo Kean e Locatelli al posto di Insigne e Verratti. 

58' Quasi irritante il palleggio della Spagna che rinuncia ad attaccare specchiandosi su se stessa. Match che, salvo episodi, non sembra avere nulla da dire. Spagna ad un passo dalla finale di Nations League. 

56' Primi dieci minuti di gioco di questo secondo tempo che sono andati in via, dominio totale della Spagna che sta facendo quello che vuole. Italia che cerca di difendersi come può ma non attacca più. 

54' Canovaccio tattico molto chiaro in questa seconda frazione di gioco con il lungo ed ipnotico palleggio della Spagna che sta facendo girare a vuoto l'Italia, tra poco doppio cambio per Mancini. 

52' E adesso si aprono spazi immensi per la Nazionale di Luis Enrique che sta palleggiando senza troppi problemi, Italia che ha bisogno di un episodio per tornare in partita 

50' Cambio nella Spagna con Luis Enrique che ha appena mandato in campo Pino al posto di Ferran Torres. 

49' Molto complicata la rimonta dell'Italia visto che gli Azzurri sono in dieci (rosso a Bonucci) e di fronte c'è la migliore Nazionale in termini di possesso palla. 

47' Nell'intervallo cambio nell'Italia con Mancini che ha mandato in campo Chiellini al posto di Bernardeschi mentre Luis Enrique non ha effettuato cambi. 

46' Ricomincia il secondo tempo di Italia-Spagna. 

 

PRIMO TEMPO

 

48' Fine primo tempo.

48' Raddoppio della Spagna con Ferran Torres che, sempre su cross da sinistra di Oyarzabal, insacca con un bel colpo di testa. Raddoppio della Nazionale di Luis Enrique.

47' GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL SPAGNA! FERRAN TORRES!

46' Un minuto di recupero.

45' Cartellino giallo per Azpilicueta, secondo ammonito del match.

43' Doppio giallo rimediato da Leonardo Bonucci e Italia in dieci. Comincia a scaldarsi Chiellini, vedremo cosa deciderà Mancini in questo finale di tempo.

42' CARTELLINO ROSSO PER BONUCCI! ITALIA IN DIECI!

40' La rete della Spagna ha cambiato completamente la partita che ora è apertissima, ci sono tantissimi spazi per entrambe le squadre. La Nazionale di Mancini è a caccia del pareggio.

38' Su capovolgimento di fronte chance anche per la Spagna con Gavi che ruba palla a Verratti e serve Oyarzabal ma il suo tiro-cross viene bloccato da Donnarumma.

36' Clamorosa occasione per l'Italia con Emerson Palmieri che serve Insigne il quale, davanti a Unai Simon, calcia incredibilmente a lato con il piatto destro.

35' Italia ad un passo dal pareggio con Bernardeschi che parte da destra, rientra sul mancino calciando sul primo palo ma Unai Simon salva con l'aiuto della base del palo.

34' Si stanno spaccando le due squadre con l'Italia che cerca il recupero palla immediato esponendosi alle pericolose ripartenze delle Furie Rosse. Match divertente ora. 

33' Da qualche minuto a questa parte meglio la Nazionale di Mancini che sta provando ad alzare il baricentro e ad aumentare il pressing sui portatori di palla della Nazionale di Luis Enrique. 

31' Cartellino giallo per Bonucci, primo ammonito del match.

29' Torna a farsi vedere l'Italia con Di Lorenzo che, sugli sviluppi di un calcio d'angolo di Insigne, colpisce di testa in tuffo mandando di poco a lato. 

28' Gli Azzurri provano ad agire anche sulla corsia di sinistra di Insigne. Mancini ha fatto un cambio in campo spostando Chiesa al posto di Bernardeschi. Vedremo se questa mossa vivacizzerà l'Italia.

26' Italia che deve necessariamente aumentare la velocità del suo possesso palla visto che l'aggressività delle Furie Rosse sta mettendo in netta difficoltà la Nazionale di Mancini. 

24' Metà della prima frazione di gioco che è andata in archivio con la Spagna meritatamente in vantaggio, fatica tantissimo l'Italia ad alzare il baricentro. 

22' Sta legittimando nettamente il vantaggio la squadra di Lusi Enrique mentre l'Italia sembra essere uscita letteralmente dal campo dopo il gol di Ferran Torres, Mancini cerca di spronare i suoi. 

20' Spagna clamorosamente ad un passso dal raddoppio con Marcos Alonso che, dal limite, calcia trovando la papera di Donnarumma. La palla sbatte sul palo ma Bonucci salva sulla linea, in difficoltà l'Italia.

19' Passa in vantaggio la Spagna con Ferran Torres che, sugli sviluppi di un cross da sinistra di Oyarzabal, insacca con il piatto detsro al volo, 0-1.

18' GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL SPAGNA! FERRAN TORRES!

17' Si gioca quasi esclusivamente sulla corsia di destra dell'Italia e quella sinistra della Spagna. C'è tantissimo agonismo in campo, mancano solo i tiri in porta. 

15' Fase di gioco particolarmente elettrica in questo ultimo minuto e mezzo con le squadre un po' spaccate. Non ci sono state occasioni ma sta salendo di tono la partita.

13' Non un match divertente in questo avvio di partita, c'è tanta intensità nella zona nevralgica del campo. Spagna che mantiene maggiormente il possesso, Italia che aspetta e riparte.

11' Primi dieci minuti di gioco che sono andati in archivio a San Siro con il risultato sempre fermo sullo 0-0, tanti errori da parte della Spagna in questo avvio di partita.

9' Tanto palleggio sterile da parte della Spagna che fatica a guadagnare metri mentre l'Italia sta attuando un gran pressing, esce sempre molto bene la squadra di Mancini. 

7' Italia ancora pericolosa con Bastoni che recupera palla a centrocampo, avanza e calcia con il destro ma Unai Simon blocca senza problemi.

6' Italia vicina al vantaggio con Chiesa che, dai 25 metri, si coordina calciando molto bene con il destro ma la sua conclusione viene respinta in tuffo da Unai Simon.

5' Ritmi piuttosto bassi sul rettangolo di gioco con la squadra di Luis Enrique che, come accaduto nella gara degli Europei, gestisce ipnoticamente il possesso palla, aspetta l'Italia che ancora è uscita dalla sua metà campo. 

3' Fase di studio in questo avvio di gara con l'Italia che fa possesso palla ma la Spagna riconquista subito la sfera cominciando il suo classico palleggio. 

1' PARTITI! E' cominciata Italia-Spagna! 

 

20.44 I giocatori di Italia e Spagna fanno il loro ingresso in campo in questo momento. Tra poco si comincia!

20.32 Le due compagini hanno ultimato il riscaldamento pre-partita e stanno tornando negli spogliatoi.

20.15 Le due squadre sono in campo per il classico riscaldamento pre-partita. 

19.43 Per quanto concerne il capitolo formazioni 4-3-3 per entrambe le squadre: nell'Italia tridente offensivo composto da Chiesa, Bernardeschi e Insigne mentre nella Spagna tridente d'attacco formato da Ferran Torres, Oyarzabal e Sarabia.

19.38 Siamo in attesa delle formazioni ufficiali del match.

19.30 Amici di Calciomagazine e appassionati di calcio buonasera e benvenuti alla diretta di Italia-Spagna, incontro valido per la Final Four di Nations League.

 

IL TABELLINO

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Bastoni, Emerson Palmieri; Barella (72' Calabria), Jorginho (64' Pellegrini), Verratti (58' Locatelli); Chiesa, Bernardeschi (46' Chiellini), Insigne (58' Kean). A disposizione: Sirigu, Meret, Chiellini, Calabria, Dimarco, Acerbi, Locatelli, Pellegrini, Cristante, Kean, Raspadori, Berardi. Allenatore: Mancini

SPAGNA (4-3-3):  Unai Simon; Azpilicueta, Laporte, Pau Torres, Marcos Alonso; Koke (75' Mikel Merino), Busquets, Gavi (84' Sergi Roberto); Ferran Torres (49' Pino), Oyarzabal, Sarabia (75' Bryan Gil). A disposizione: Sanchez, De Gea, Reguilon, Eric Garcia, Porro, Inigo Martinez, Mikel Merino, Sergi Roberto, Rodri, Fornals, Pino, Bryan Gil. Allenatore: Luis Enrique

RETI: 17' Ferran Torres (S), 45' 2' Ferran Torres (S), 83' Pellegrini (I)

AMMONIZIONI: Bonucci (I), Azpilicueta, Sarabia, Pino, Oyarzabal (S)

ESPULSIONI: Bonucci (I)

RECUPERO: 1' nel primo tempo, 5' nel secondo tempo

STADIO: San Siro

Le parole di Mancini e Luis Enrique

Mancini: “All’estero i ragazzi giovani giocano prima, gli danno più possibilità di sbagliare e poi dopo un paio d’anni si trovano con giocatore pronti. C’è un po’ di differenza con l’Italia, questo sì. Noi abbiamo un po’ di problemi, ci mancano i due centravanti dell’Europeo che per problemi sono a casa. Abbiamo Kean e Raspadori, e poi tanti giocatori offensivi. Vedremo quale sarà la soluzione migliore. Noi vogliamo sempre vincere, poi sappiamo che dipenderà da noi. Dimarco lo feci debuttare io in Serie A, lo conosco benissimo. L’ho convocato perché sono passati un po’ di anni e mi faceva piacere vederlo, i giocatori che abbiamo lasciati all’Under 21 è giusto così, hanno due gare importanti. Ne ha talmente tanti che è anche difficile per lui convocarli tutti. E’ costretto a lasciare fuori giocatori bravi. “Abbiamo sofferto in quella gara, era una semifinale e la Spagna ci mise in difficoltà sul possesso, lo fanno da 20 anni e su questo sono più avanti di noi. Dobbiamo migliorare questa situazione di gioco, essere più veloci, ma Marco ha avuto problemi come gli altri. Noi dobbiamo migliorarci, abbiamo giocatori anche giovani che devono giocare gare importanti. Abbiamo 14 mesi importanti e dobbiamo giocare sempre meglio, offensivi e bilanciati. I ragazzi giovani stanno facendo bene. Tonali per dire, sta facendo un grande campionato, ce ne sono altri che stanno giocando e sono in Under 21. Già che giochino e possono avere spazio è sicuramente buono, la speranza è che continuino a giocare”.

Luis Enrique: “No, sinceramente. Non vi guardo, non vi ascolto e non mi interessa molto ciò che viene detto sulla Nazionale. La lista è la solita, sono i 23 giocatori più pronti per affrontare questa Nations League, il tempo mi dirà se ho ragione. Lo conosco a memoria, l’ho fatto esordire. Conosco le sue qualità, può fare sia l’interno di centrocampo che il terzino destro, può anche giocare da regista e per me in quanto allenatore è un calciatore molto interessante. E’ sempre stato molto disponibile, ha un ottimo carattere. Non si tratta del singolo, agiamo da squadra in attacco e in difesa. Cercheremo di adattarci ai nostri avversari, proveremo a costruire più occasioni da gol, di mantenere il pallino del gioco e di segnare. E’ una gara molto stimolante, c’è una bella posta in palio. Per me è un piacere immenso, amo l’Italia dopo aver passato un anno a Roma, mi piace molto il clima, il cibo, la lingua italiana. Ma anche la nazionale italiana. Ci assomigliamo, tutte e due le squadre cercano di fare un gioco propositivo. Hanno vinto meritatamente contro l’Inghilterra, cercheranno di rimanere imbattuti. Farei di tutto per parlare di chi non è in nazionale, ma non è giusto. Tutti e tre stanno facendo benissimo, Fabian è venuto in Nazionale tante volte. Ma non è giusto dire pubblicamente ciò che non mi piace dei singoli giocatori, il mio compito è trovare i giocatori più adatti al mio stile di gioco e tutti e tre possono tornare in Nazionale. Tutti e tre potranno tornare ma poi io devo scegliere. Credo che Mancini sia stato molto intelligente, lui ha scelto i giocatori più adatti a questo stile di gioco ma lui ha vinto tanto ovunque e questo dimostra quanto sia forte in quanto allenatore. Magari il Barça di Guardiola ha vinto quindi si cerca di copiarlo, ma per quanto mi riguarda cerco di mettere in pratica le mie idee”.

La presentazione del match

Da una parte c’è la Nazionale di Mancini che ha chiuso il suo raggruppamento in prima posizione precedendo Olanda, Polonia e Bosnia. Dall’altra parte troviamo la Nazionale di Luis Enrique che ha chiuso il suo girone al primo posto davanti a Germania, Svizzera e Ucraina. Sono 38 i precedenti tra le due squadre con il bilancio in perfetta parità con 11 successi per parte e 16 pareggi. Considerando le partite ufficiali il bilancio è favorevole all’Italia che ha raccolto 7 vittorie contro i 3 successi della Spagna, 7 i pareggi con 19 reti messe a segno dagli Azzurri e 16 gol segnati dalle Furie Rosse. Nel computo totale degli incontri l’Italia ha messo a segno 44 gol contro le 41 reti della Spagna. La vincente di questo confronto giocherà in finale contro una tra Belgio e Francia.

QUI ITALIA – Mancini dovrebbe mandare in campo la sua squadra col 4-3-3 con Donnarumma in porta, pacchetto difensivo composto da Di Lorenzo ed Emerson Palmieri sulle corsie esterne mentre nel mezzo spazio a Bonucci e Chiellini. A centrocampo Jorginho in cabina di regia con Barella e Verratti mezze ali mentre in attacco tridente offensivo composto da Chiesa, Insigne e Pellegrini.

QUI SPAGNA – Luis Enrique dovrebbe mandare in campo la sua squadra con un modulo speculare con De Gea tra i pali, reparto difensivo composto da Azpilicueta e Reguillon sulle corsie esterne mentre nel mezzo spazio a Pau Torres e Laporte. A centrocampo Sergio Busquets in cabina di regia con Koke e Mikel Merino mezze ali mentre in attacco tridente offensivo composto da Oyarzabal, Ferran Torres e Sarabia.

Le probabili formazioni di Italia – Spagna

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson Palmieri; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Insigne, Pellegrini. Allenatore: Mancini

SPAGNA (4-3-3): De Gea; Azpilicueta, Pau Torres, Laporte, Reguilon; Koke, Sergio Busquets, Mikel Merino; Oyarzabal, Ferran Torres, Sarabia. Allenatore: Luis Enrique

STADIO: San Siro

Dove vederla in TV e in streaming

L’incontro Italia – Spagna, valido per la Final Four di Nations League, verrà trasmesso in diretta ed in esclusiva su RAI 1. La sfida sarà visibile non soltanto in diretta tv, ma anche in diretta streaming: basterà collegarsi al sito di Rai Sport, oppure al sito di Rai Play, con la possibilità in quest’ultimo caso di scaricare anche la relativa applicazione su dispositivi come pc, smartphone o tablet.

Articoli correlati