Izzo, deferimento al Tribunale della FIGC

559

GENOVA – Dopo la superba prestazione contro la Fiorentina e alla vigilia del match con il Palermo, per Armando Izzo arriva una pesante tegola.

Il difensore del Genoa e della Nazionale é stato deferito dal procuratore federale  al Tribunale Federale Nazionale della Figc, Sezione Disciplinare assieme ad altre nove persone e alle società Avellino 1912 e Torbellamonaca Breda.

L’atto nasce dall’indagine condotta la scorsa primavera dalla procura della Repubblica di Napoli relativamente a un presunto giro di scommesse su gare di calcio di alcune partite di B. Sotto esame le partite Modena-Avellino del 17 maggio 2014 e Avellino-Reggina del 25 maggio 2014.

Izzo, che in quel periodo militava nella squadra irpina, é stato deferito in relazione a entrambe le gare, alle quali non aveva comunque partecipato. Il processo sportivo di primo grado si dovrebbe tenere entro novanta giorni dal deferimento.

Qualora fosse accertata una effettiva responsabilità, per il difensore di Scampia si profilerebbe una lunga squalifica, e di conseguenza un importante stop a una promettente carriera.