Juventus-Milan: le dichiarazioni di Gattuso alla vigilia

Juventus-Milan: le dichiarazioni di Gattuso alla vigiliaIl tecnico rossonero ha sottolineato il valore della Juventus ma detto anche che con il giusto entusiamo chissa che non esca fuori qualcosa di veramente importante

MILANO – Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della finale di Coppa Italia 2017/2018, Gennaro Gattuso, allenatore del Milan, ha presentato la gara.

Il tecnico rossonero ha paragonato la partita, per importanza, a una finale del Coppa del mondo. Di fronte ci sarà una Juventus vincente, dalla grande mentalità e dai grandi giocatori. I suoi ragazzi però hanno il dovere di provarci e chissà che con il giusto entusiasmo non esca fuori qualcosa di importante. “Dobbiamo andare alla ricerca di quel qualcosa in più necessario per fare la differenza”. 

Gattuso ha ammesso di essere una persona totalmente diversa da quella che scendeva in campo da giocatore. Di essersi trasformato da un pazzo scatenato a un uomo che sente addosso una pressione pazzesca, che non riesce a rilassarsi se non quando allena in settimana.

Cosa dirà alla squadra prima di scendere in campo? “Nulla di particolare, io non ho un rapporto così con i miei giocatori. L’importante è sempre dare il massimo e non avere alcun rimpianto”.

Le condizioni di Biglia e Locatelli

Sulle condizioni dei giocatori ha detto che Biglia deve rappresentare un valore aggiunto perchè in queste due ultime settimane ha fatto davvero di tutto per poter essere della partita. Non è al massimo, rischia di peggiorare la situazione ma va apprezzato per lo sforzo che ha fatto per esserci a tutti i costi. Locatelli, invece, sta bene.