Juventus: tutto ok per Vidal

logo-juventusCiò che accade una volta, potrebbe non accadere più. Ciò che accade due volte, accadrà sicuramente ancora. Figurarsi ciò che è accaduto ben più spesso. Sempre la stessa storia con Arturo Vidal. Il cileno, almeno nell’ultima annata, ha palesato un rapporto conflittuale con le convocazioni. Ovvero, va in Nazionale ed in qualche modo qualcosa gli succede. Una volta, viene beccato ad una festa notturna, quando aveva dichiarato alla Juve di aver perso l’aereo per motivi familiari. Un’altra, viene squalificato per tre giornate per una lite in campo. Qua e là, un infortunio.

«Vidal ha giocato tutti i novanta minuti, disputando una partita di grande intensità – aveva detto ct Sampaoli – Ha chiuso la gara stanco e con dei fastidi al tendine del ginocchio. Vediamo come va: non sembra niente di importante e l’ho visto comunque meglio rispetto all’ultima volta». Lo stato di allerta era scattato a Vinovo dopo Cile-Perù. A quanto pare, però, inutilmente. Almeno stavolta. Arturo «si è allenato normalmente. Le comunicazioni con lo staff medico della Juventus sono costanti», le rassicurazioni odierne del tecnico, che pare intenzionato a schierare il centrocampista anche mercoledì con la Bolivia. «Abbiamo bisogno di lui, che giochi con la Nazionale e approfitti di questo tipo di partite: speriamo che possa ripetere la prestazione dell’ultima volta».

Allegri spera di ritrovarlo intero. E che magari finiscano presto le polemiche sulla vittoria contro la Roma. «Sono sempre le solite storie – ha sbuffato Michel Platini – La Juve è favorita, chi vince è aiutato dagli arbitri… È sempre così. Questo Juventus-Roma non l’ho nemmeno visto. Non ho visto nemmeno le immagini dei gol. Dopo però ho sentito molte cose, sempre le solite…». Sempre la stessa storia.

[Giuseppe Piegari – Fonte: www.goalnews24.eu]