Klose chiama palla: servono più assist… Cisse spiega i perchè della sua crisi mentre Reja lo bacchetta

68

«Con la Juve— tuona Reja — ci sono sempre episodi che fanno discutere. Rigore ed espulsione erano netti. Evidentemente il guardalinee era coperto, ma sembra che la Lazio con i bianconeri abbia dei debiti, ogni volta capitano situazioni a loro favorevoli». Come riportato su la Repubblica ed. romana nell’articolo a firma di Giulio Cardone, ora però il tecnico si concentra sul Vaslui: «Dobbiamo vincere: è la partita adatta per dimostrare di che pasta siamo fatti». Niente turnover, Reja schiererà i titolari. Non ci sarà Dias, stavolta bloccato da un problema a un ginocchio. E Brocchi salterà anche il Novara: edema sotto le dita del piede destro.

In avanti, Hernanes alle spalle di Cisse & Klose: «Djibril va recuperato sul piano morale. Lui non deve farsi condizionare dalle critiche e tornare a lavorare come faceva all’inizio della stagione». E il francese cerca attenuanti: «Il mister mi fa giocare a destra, non faccio gli stessi movimenti degli anni scorsi: ora  quando arrivo al limite dell’area, sono costretto a passarla. Per il futuro devo saper fare qualcos’altro oltre che correre veloce e tirare forte. Comunque in inverno spesso ho difficoltà a fare gol: mi consolo con i sei assist». Klose invece si aspettava più palloni giocabili: «I compagni mi cercano spesso, ma contro la Juve forse erano troppo nervosi e non mi hanno trovato come mi sarei immaginato. In generale sono contento: provo anche a portare un po’ di mentalità tedesca nel gruppo».

[Alessandro De Dilectis – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]

Articoli correlati