La B Italia ci prova ma non basta: l’Iran fa festa

piscedda queirozCOVERCIANO – Nel secondo appuntamento stagionale, la B Italia esce sconfitta nella sfida contro la Nazionale iraniana, che fa della forza fisica e della migliore condizione atletica le armi del proprio successo. Finisce 4-0 la gara disputata a Coverciano alle 18 con la rappresentativa dei migliori giovani della Serie B ConTe.it che conclude così il secondo appuntamento stagionale dopo la sfida, disputata ad inizio mese sempre a Coverciano, con la rappresentativa Aic dei calciatori senza contratto.

Per quanto riguarda il match, gli azzurrini partono decisi e cercano subito di arginare le offensive degli asiatici anche grazie ad uno schema offensivo con Crecco ed Orsolini, il migliore della B Italia, a supporto di Cappelluzzo. É proprio l’attaccante del Verona a sfiorare il gol al 3° minuto ma sul suo tentativo è lesto il portiere avversario in uscita a scegliere bene il tempo e bloccare la minaccia.

La squadra guidata da Queiroz, più avanti nella preparazione ed al secondo test match in Italia dopo la vittoria per 3-0 con la Spal, inizia man mano a prendere il pallino del gioco e sfiora più volte il vantaggio soprattutto grazie alla fisicità degli attaccanti. Il gol che sblocca la gara arriva al 18° complice una dormita della difesa: punizione dal limite sinistro dell’area di rigore e cross dentro che trova preparatissimo il centravanti dell’Iran che realizza dunque il momentaneo 1-0.

La risposta della squadra guidata da Massimo Piscedda è affidata ad Orsolini che, lanciato dalle retrovie, potrebbe trovarsi a tu per tu col portiere avversario ma lo stop del calciatore dell’Ascoli è impreciso e l’azione sfuma.

Di fatto finisce qui la spinta della B Italia nel primo tempo tanto che l’Iran prende coraggio e riesce a siglare il secondo gol a dieci dalla fine, sempre con il proprio centravanti, e poi nell’ultimo minuto del primo tempo con l’esterno sinistro offensivo, in campo col numero 20. Due gol praticamente in fotocopia: cross dalla sinistra e tap in dell’attaccante. Finisce quindi 3-0 la prima frazione.

All’intervallo cambiano praticamente tutti gli uomini in campo e la partita cala anche di ritmo. La reazione degli azzurrini tarda ad arrivare e l’Iran trova la quarta marcatura con un’azione molto simile alle precedenti: cross basso ed inserimento dell’attaccante che batte Zaccagno, subentrato a Guerrieri, che tocca la palla ma non riesce nel miracolo.

Nel finale ancora B Italia con qualche tiro da fuori e molto impegno che però non viene premiato dalla rete. Finisce quindi 4-0 per la squadra asiatica una gara comunque molto importante per la B Italia, alla prima sfida contro una Nazionale maggiore, che serve ai ragazzi di Piscedda ad aumentare il proprio bagaglio.

“Complimenti all’Iran” – dice Piscedda a margine del match – “L’Iran farà sicuramente una buona qualificazione ma devo comunque fare i complimenti anche ai miei ragazzi per l’impegno messe in campo e per le qualità mostrate. Quando incontri queste squadre è comunque l’esperienza l cosa che conta di più perchè serve per arricchire il proprio curriculum e permette di confrontarsi con realtà diverse dalla nostra. Il modo migliore per crescere insomma”.

La formazione della B Italia:

Guerrieri (46′ Zaccagno), Venuti, Del Fabro (46′ Mantovani), Ceccaroni (46′ Maciucca), Filippini (46′ Bonifazi), Crecco (46′ Checchin), Petriccione (46′ Di Paola), Valzania (46′ Rosso), Zebli, Cappelluzzo (46′ Di Mariano), Orsolini (46′ Volpe). All. Piscedda.

Ammoniti: 74′ Maciucca.

A disp. Zaccagno, Mantovani, Bonifazi, Maciucca, Di Paola, Checchin, Rosso, Di Mariano, Volpe.