La Sfida: Catania-Fiorentina

LA SITUAZIONE ATTUALE

Catania: Archiviato l’impegno di Coppa Italia (4-3 in extremis al Varese), i rossazzurri chiuderanno la nona giornata della Serie A 2010/2011 ricevendo in casa la Fiorentina dell’ex Mihajlovic. Non è sicuramente un buon momento per la squadra allenata da Giampaolo, che manca la vittoria da ormai 4 partite: l’ultimo successo infatti risale alla quarta giornata con la esaltante vittoria interna dei rossazzurri ai danni del Cesena (2-0, Reti di Silvestre e Maxi Lopez). Errori grossolani, soprattutto in fase difensiva, hanno punito oltremodo i rossazzurri che in attacco non riescono ad essere incisivi. Squalificato Maxi Lopez, toccherà ad Antenucci guidare i compagni verso la terza vittoria in campionato.

Fiorentina: Ci si attendeva ben altro inizio di stagione da parte della Fiorentina dell’ex rossazzurro Sinisa Mihajlovic. I viola hanno sin qui deluso ritrovandosi a ridosso della zona calda con appena otto punti conquistati. L’infortunio di Jovetic pesa oltremodo sebbene contro il Catania rientrerà Adrian Mutu, pronto a dar più vivacità alla zona offensiva. La Fiorentina viene da due successi consecutivi, uno in Campionato (2-1 al Bari) ed uno in Coppa (1-0 in extremis all’Empoli): l’obiettivo di Mihajlovic è quello di dar continuità ai risultati e di iniziare a vincere fuori casa battendo proprio il Catania.

PROBABILI FORMAZIONI

Fiorentina: Solito 4-2-3-1 per la squadra di Mihajlovic. Non saranno della partita gli infortunati D’Agostino, Jovetic, Zanetti e Felipe; rientrerà invece l’ex di turno, Juan Manuel Vargas. Formazione praticamente già annunciata con Frey a difendere la porta; linea difensiva composta da Comotto, Kroldrup, Gamberini, Pasqual; Montolivo e Donadel in mediana; Mutu, Ljajic e Vargas agiranno dietro l’unica punta Gilardino.

(4-2-3-1): Frey; Comotto, Gamberini, Kroldrup, Pasqual; Montolivo, Donadel; Mutu, Ljajic, Vargas; Gilardino.

Catania: Squalificato Maxi Lopez, tocca ad Antenucci guidare l’attacco con Mascara pronto ad affiancarlo. Il modulo, seppur bistrattato dai tifosi, resta il consueto 4-1-4-1. Qualche dubbio per la formazione anti-Fiorentina: indisponibile Ledesma, Carboni e Delvecchio lottano per una maglia da titolare con il primo sicuramente favorito. Gomez e Ricchiuti si contendono una maglia da titolare sebbene l’ex San Lorenzo rimane favorito. Attenzione però ad un possibile inserimento dall’inizio di Ricchiuti che andrebbe a sostituire a centrocampo Ledesma con Izco dirottato sulla fascia destra. Giampaolo potrebbe dunque optare per un centrocampo con Gomez e Mascara sugli esterni ed Izco e Biagianti al centro, oppure spostare Izco a destra e far agire Ricchiuti al centro insieme a Biagianti con Mascara collocato sempre sulla fascia sinistra.

(4-1-4-1): Andujar; Potenza, Silvestre, Spolli, Capuano; Carboni; Gomez, Izco, Biagianti, Mascara; Antenucci.

UOMINI CHIAVE

Catania

Biagianti: In crescendo nelle ultime partite, ci tiene a far bene contro la sua Fiorentina e contro l’ex Sinisa.

Mascara: Contro il Napoli ha sicuramente disputato una buona partita, da rivedere a Genova ma il suo contributo alla squadra è determinante.

Ricchiuti: Quando entra in campo riesce sempre a dare un buon apporto alla squadra ed a rendere più pericolosi i rossazzurri.

Fiorentina

Gilardino: Attaccante che ha fame di goal, pronto a far salire la squadra ma a siglare anche reti pesanti.

Montolivo: A centrocampo la sua qualità può fare la differenza

Ljajic: Altro talento scoperto da Corvino, rapido e bravo tecnicamente.

ANALISI TATTICA

Le partite contro Napoli e Genoa insegnano: bisogna provare ad offendere maggiormente. La Fiorentina ha uomini capaci di risolvere la partita in qualsiasi momento ma il Catania non è certamente da meno: i rossazzurri dovranno interpretare una gara attenta ma cercando altresì la via del goal. Sarà importante a centrocampo riuscire a contrastare Montolivo, il fulcro del gioco dei viola, e puntare sugli esterni in modo da imbeccare Antenucci che ha voglia di giocare. Bisogna far attenzione a Gilardino ed a Ljajic. Il Catania ha tutte le carte in regola per poter battere questa Fiorentina e l’apporto del pubblico sarà fondamentale: l’obiettivo dei rossazzurri dev’essere però la vittoria.

[Roberto Finocchiaro – Fonte: www.mondocatania.com]