Lazio: a Verona a caccia del sesto successo consecutivo

Per alcuni è ancora “fatal Verona”, per la Lazio invece è sicuramente “dolce Verona”. Al “Bentegodi” i biancocelesti hanno trovato forse il loro talismano, infilando sul campo veronese ben sei successi su dieci partite giocate contro il Chievo. Le ultime cinque sono state addirittura consecutive, con il 3-0 dello scorso anno a suggellare un dominio che prosegue ininterrotto dal 20 febbraio 2005, (0-1 goal di Rocchi). Eppure l’avventura della Lazio contro il Chievo non era iniziata bene, perché il primo match della serie andò ai clivensi che stravinsero contro la Lazio di Alberto Zaccheroni per 3-1 (goal di Claudio Lopez). Poi, come riporta anche Il Corriere dello Sport, la Lazio ha infilato due pareggi ( 1-1 e 0-0) e da li diede inizio alla sua saga. Un dato molto importante è che a Verona gli attaccanti biancocelesti si sono sempre scatenati: prima Rocchi, poi Cruz , Zarate e infine Klose. Al contrario di quello che succede in casa, dove il contro il Chievo la Lazio non vince dal 2003 (1-0 goal di Sinisa Mihajlovic), in terra veneta i bomber biancocelesti si scatenano.

Delle 14 reti segnate al “Bentegodi”, solo due portano la firma di Oddo (un difensore) e di Hernanes (centrocampista), mentre per il resto c’è stato spazio solo per gli attaccanti. Molte volte poi, il Chievo è stato sinonimo di rinascita o di sorpresa, come successe in occasione della doppietta del jardinero Cruz (1-2, il 30 agosto 2009) e del colpo da bigliardo di Zarate che il 26 settembre del 2010 consegnò la vittoria ai biancocelesti facendo sperare tutti nell’ennesima rinascita. Si spera sia così anche stavolta. I numeri favorevoli non devono però trarre in inganno, perché ogni partita contro il Chievo è stata per la Lazio una vera e propria battaglia. La squadra di Di Carlo poi, non subisce goal in casa da ben 532’, con l’ultima rete incassata lo scorso anno contro il Milan (goal di Muntari). Numeri importanti per una compagine che tra le mura amiche è decisa a trovare i punti necessari per conquistare un’altra importante salvezza. La Lazio però vuole allungare la sua striscia positiva, cercando la settima vittoria a Verona (sesta consecutiva) e la quinta di fila dall’inizio del campionato dopo i successi contro Mura (0-2 e 3-1), Atalanta (0-1) e Palermo (3-0).

[Emiliano Storace – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]